KORG Gadget synth e groove workstation per iPad

Korg Gadget iPAD DAW

Sin dalla prima versione dell’Apple iPad, Korg si è affermata tra le aziende leader nello sviluppo e commercializzazione di applicazioni musicali per la piattaforma iOS, grazie all’app iELECTRIBE che vedeva riproposta l’omonima groove box in chiave virtuale per la prima volta nella storia. In quel del Winter NAMM 2014, Korg presenta l’app per iPad KORG Gadget, un vero e proprio ambiente di lavoro completo per la creazione di musica elettronica con iOS 7 (o versioni successive), che gira su device Apple iPad Air, iPad mini Retina, iPad di seconda, terza, quarta generazione, oppure iPad mini.

 

KORG Gadget è una collezione di 15 differenti strumenti definiti “Gadget”, che altro non sono che sintetizzatori e drum machine, ognuno dei quali possiede un’identità timbrica ben distinta. Questi rappresenteranno la tua tavolozza sonora, indipendentemente dal filone EDM da te seguito e dallo stile di musica elettronica che produci: dalla house alla progressive, dalla deep alla commerciale, dalla minimal all’electro, etc.. Suonare e comporre sarà estremamente semplice, in quanto ogni strumento integra la funzione “Scale” già implementata nella serie Kaossilator di Korg e in questo caso estesa all’intero ambiente di lavoro, sequencer incluso. La funzione Scale evita la riproduzione di note che suonino al di fuori della scala pre-impostata, rendendo praticamente impossibile l’inserimento di note errate. Collegando al tuo iPad una tastiera MIDI mediante l’impiego dell’adattatore opzionale Camera Connection Kit potrai suonare i 15 strumenti virtuali inclusi nell’app KORG Gadget direttamente dalla tua tastiera USB. I vari gadget sono utilizzabili all’interno del sequencer integrato, il quale ha una risoluzione di 480 punti per quarto, con velocità variabile nel range che va dai 20 ai 300 BPM, funzione swing, e non ha particolari limiti nel numero di tracce utilizzabili, se non quelli imposti dalla cpu dell’iPad. Il mixer integrato dispone di effetti master, quali riverbero e limiter.

 

VIDEO UFFICIALE DI PRESENTAZIONE DELL'APP KORG GADGET PER iPAD

 

3-korg-gadget-traccia-strumento-gadgetQuesti 15 strumenti sono stati tutti denominati con il nome di una città. Da Amsterdam, che è un modulo sonoro a 4 parti per la riproduzione di effetti speciali basato su una wavetable PCM contenente più di un centinaio di campioni audio one-shot, synth, chord, hit e scratch, al sintetizzatore monofonico Berlin dotato di un oscillatore, filtro passa basso risonante, LFO, ADSR sull’amplificazione virtuale, funzione legato e delay; dal sintetizzatore monofonico Brussels, specializzato nella generazione di suoni lead, in quanto basato su una struttura di sintesi all’unisono, con un design futuristico e dai pochi parametri ridotti al minimo indispensabile, al synth polifonico basato sulla modulazione di fase variabile (VPM: Variable Phase Modulation) Chiang Mai. Chicago ha invece il compito di originare linee di basso aggressive ed acide, grazie al suo filtro “Bite”, all’arpeggiatore e ai vari effetti di cui è dotato, mentre Dublin con la sua struttura virtuale semi-modulare provvede ai bassi più profondi ed avvolgenti, dai classici della sintesi sottrattiva alle sfumature più particolari derivate dalle differenti configurazioni nel patch panel. 

 

Helsinki è un sintetizzatore polifonico destinato alla generazione di pad, che si presta particolarmente ai generi ambient e chillwave, dato che al suo interno si commistionano suoni e riverberi processati in modo lo-fi. A Kiev è invece assegnato il compito diriprodurre sonorità spaziali, ambientazioni esoteriche, a mezzo della sintesi vettoriale sulla quale si basa sfruttando i suoi 4 oscillatori e il touch pad sfoggiato al centro della sua rude interfaccia utente. Non potevano mancare i suoni derivati dai chip ad 8-bit, ancora attuali in vari filoni della musica EDM, la cui generazione in KORG Gadget è stata affidata al sintetizzatore polifonico Kingston, il quale aggiunge alle forme d’onda basilari riproducibili dall’oscillatore funzioni particolari, quali JUMP, RUN, ed effetti.

 

 

2-korg-gadget-selezione-strumentoLondon è il modulo sonoro PCM ad 8 parti dedicato ai kit, alla riproduzione di suoni di batteria elettronica, con oltre 400 campioni prodotti pensando alle esigenze dei produttori di musica Electro, Minimal, Dubstep, etc. quindi appositamente sviluppati per la musica dance. London è dotata di tre effetti applicabili alle singole parti e di un effetto applicabile sul master. Tokyo è il Gadget per la riproduzione delle tipiche percussioni generabili dai sintetizzatori analogici, grazie alle sue 4 parti: cassa, rullante, tom e percussion. Marseille è il sintetizzatore polifonico “generalista”, con una wavetable PCM ricca di suoni campionati da tastiere, brass, strumenti ad arco e synth. Dovrai ricorrere a Marseille quando, ad esempio, ti occorrono suoni di pianoforte, siano essi acustici o elettrici. Grazie alla funzione “Chord” potrai riprodurre accordi coordinati con la scala da te specificata, creando rapidamente e con estrema scioltezza le progressioni armoniche, senza incappare in note sbagliate. Poteva mancare in KORG Gadget un synth dedicato alla generazione di Wobble? Certo che no! Ed ecco il synth monofonico Miami equipaggiato di un oscillatore “X-MOD”per la generazione di suoni ricchi di armonici complessi e modulati, che saranno poi processabili mediante il filtro “CRUSH” e la modulazione "WOBBLE", per dare vita ai tipici suoni dei generi Brostep e Dubstep, nonché per influenzare con queste sonorità altri sotto-generi EDM. Phoenix è un sintetizzatore polifonico di ispirazione analogica, come conferma all’occhio la sua grafica vintage. Basato sull’emulazione analogica provvede a timbriche calde e ricche di presenza, dai pad ai synth lead. Wolfsburg è invece un synth polifonico basato su forme d’onda campionate in digitale da sintetizzatori analogici del passato, la cui struttura di sintesi include una matrice di modulazione a 4 sorgenti/destinazioni.

 

Per acquistare l’app Korg Gadget: clicca qui

Tutte le novità Korg al Winter NAMM 2014 di Anaheim

Scopri tutte le novità dal Winter NAMM SHOW 2014: clicca qui

Leggi altre news e recensioni su app e strumenti per device iOS: clicca qui

Articoli tecnici dedicati ai device iOS in ambito musicale e DJ: clicca qui

 

korg-gadget 1L’applicazione KORG Gadget sfrutta per lo più l’orientamento verticale dell’iPad in quanto rappresenta quello più comodo, dato che consente di reggere il tablet di casa Apple con una sola mano mentre con l’altra si lavora. La schermata dell’app KORG Gadget si divide in due zone, le quali ti consentiranno rispettivamente di lavorare sulla sequenza, quindi nella creazione e composizione della song, e su quella di editing sonoro, quindi nella programmazione della parte, del singolo suono. Il Gadget selezionato verrà mostrato sempre nella sezione in basso, mentre in quella superiore potrai visualizzare ed operare sulla sequenza. Il numero di tracce, quindi degli strumenti che potrai utilizzare contemporaneamente in un singolo progetto dipende dalla tipologia di iPad sul quale viene installata l’applicazione. I test effettuati a Gennaio 2014 hanno confermato l’utilizzo contemporaneo di massimo di 20 Gadget sugli iPad di ultima generazione, quali iPad Air e iPad mini Retina. Considerate comunque una tolleranza del 25% circa, in quanto il carico sulla CPU dell’iPad dipende anche dalla tipologia (complessità), nonché dal numero di note di polifonia generate da ciascuno degli strumenti utilizzati. Nei test con gli ultimi modelli di iPad si è infatti raggiunto anche un impiego totale di 25 differenti strumenti (Gadget) in contemporanea. 15 sono invece i Gadget o tracce supportati dagli iPad di 4a generazione, 8 dagli iPad 3; 5 il numero massimo di tracce riproducibili con gli iPad 2 e iPad mini. Usufruendo della funzione “Freeze” possiamo incrementare il numero di tracce fino a circa il 50%. 

 

Per acquistare l’app: clicca qui

 

korg-gadget-cloudKorg ha creato l’applicazione KORG Gadget pensando ad una sorta di seconda DAW per il musicista o produttore di musica elettronica, per tutti coloro che non disdegnano preparare, abbozzare basi, groove, o incipit di song in qualsiasi situazione, anche in viaggio, tra un set e l’altro, in aereo o in treno. I dati programmati nell’applicazione sono esportabili in formato audio, per la successiva importazione in altri software DAW, ad esempio su computer, oppure per la condivisione on-line. Non mancano le più diffuse tecnologie di condivisione che sono ormai uno standard nelle applicazioni musicali per i device iOS, quali AudioCopy (clicca qui per info) per la condivisione del materiale audio generato dall’app con altre applicazioni compatibili, e quella di sincronizzazione via bluetooth tra più device iOS sviluppata dalla stessa Korg, ossia WIST (clicca qui per info). Korgha realizzato in collaborazione con il rinomato portale SoundCloud un sito web appositamente dedicato agli utenti dell’app: GadgetCloud. In questo spazio dedicato - che richiede per l’accesso un account SoundCloudpotrai condividere le tue creazione con altri utenti, partecipare a contest, stringere nuove collaborazioni, nonché partecipare alle selezioni periodiche delle tracce che verranno raccomandate e supportate dalla Korg. Naturalmente non mancano le classiche funzioni di upload/condivisione sui social network e portali e quali SoundCloud, Facebook e Twitter.

 

 

Per acquistare l’app: clicca qui

 

Come dicevo poc’anzi, KORG Gadget è una DAW (Digital Audio Workstation) per iPad, al momento basata su tracce MIDI assegnabili alla riproduzione dei suoni generati dagli strumenti (Gadget) integrati. Korg ha già programmato per il futuro il supporto audio, quindi la possibilità di importare, registrare e processare tracce audio all’interno dell’app KORG Gadget, oltre che l’implementazione di nuovi strumenti virtuali, di altri GADGET.  

 

Per acquistare l’app Korg Gadget: clicca qui

Tutte le novità Korg al Winter NAMM 2014 di Anaheim

Scopri tutte le novità dal Winter NAMM SHOW 2014: clicca qui

Leggi altre news e recensioni su app e strumenti per device iOS: clicca qui

Articoli tecnici dedicati ai device iOS in ambito musicale e DJ: clicca qui

 

 

I CORSI DELL'ALAR’S RECORDING STUDIO

ALAR’S RECORDING STUDIO DI REGISTRAZIONE

Per info sul nostro Corso Base di Mixaggio per DJ: clicca qui

 

 

 

 

Pubblicato in: iPad, iPhone, iPod & App

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Corso Ableton Live DJing

ableton-live-djing

ALLIEVI CORSI PRODUCER

allievi-corsi-producer-dx

Cubase - Ableton Live - Logic

GENNAIO 2018 cbcm

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

akai-advance-promo

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2017. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

 

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

 

Per ulteriori informazioni consulta la

Privacy Policy