iscriviti alla nostra newsletter

STEINBERG CUBASE 7

Scritto da Federico ALAR Simonazzi - Domenica, 18 Novembre 2012 11:16

Disponibile dal 5 Dicembre 2012, il nuovo Cubase 7 aggiorna la storica DAW di casa Steinberg migliorando l’interfaccia utente e integrando funzioni richieste nell’attuale panorama della produzione musicale professionale dagli studi di registrazione, dai produttori e dai musicisti. Compatibile con i sistemi operativi Mac OS 10.7 e 10.8, Windows 7 e 8, e funzionante a 32 e/o 64-bit, Cubase 7 avrà un costo di 599 Euro, mentre la versione “Artist” costerà  299 Euro. L’upgrade da Cubase 6.5 costerà 149 Euro, mentre per i possessori registrati della versione 6 occorrerà versare 199 Euro.  Chiunque abbia registrato Steinberg Cubase (incluso Artist) 6, o 6.5 dal 25 Ottobre 2012 in poi avrà diritto al “Grace Period” per il download gratuito della versione 7 di Cubase. Si segnala un aumento di circa 60 Euro per la versione di Cubase 7 Educational, che passa dagli attuali 290 ai 349 Euro.

 

MIX CONSOLE

Steinberg Cubase-7 Mix ConsoleCompletamente rinnovato e migliorato il mixer di Cubase, ora denominato MixConsole, che si presenta con un’interfaccia utente ottimizzata dal punto di vista grafico e nell’usabilità, oltre che perfezionato nella qualità audio. Grazie alla modalità a schermo intero e alla scalabilità semplificata, il mixer di Cubase 7 offre un accesso immediato ai parametri più importanti dei channel strip, adeguandosi per una perfetta visualizzazione sia negli schermi dei portatili, sia negli schermi di grandi dimensioni. Cliccando sull’icona collocata nell’angolo in alto a sinistra possiamo decidere quale dei moduli visualizzare per il nostro mixer, scegliendo tra: channel overview, meter bridge, eq curve, Channel racks, Pictures, Note Pad. Altre due voci presenti in questo menù di customizzazione della Mix Console sono Channel Selector e Control Room/Meter. I Channel Racks sono una delle principali innovazioni della Mix Console di Cubase 7, in quanto rappresentano vari moduli dedicati rispettivamente a routing (per impostazione ingressi e uscite del singolo canale), insert, eq, strip e sends. A proposito degli insert, ogni volta che andremo ad inserire un plug-in in uno degli slot dedicati ci apparirà una finestra pop-up per la selezione dell’effetto, nella quale, oltre all’elenco suddiviso per tipologia (eq, dynamics, delay, ecc..) avremo un campo dedicato alla ricerca testuale. L’attivazione/disattivazione (bypass) degli effetti applicati in insert è fattibile cliccando semplicemente sull’icona on/off visualizzata sulla sinistra dello slot in cui è caricato il plug-in. Disponibile anche un bypass generale su tutti gli effetti applicati nel canale e la comparazione A/B. Ora è molto più semplice caricare un effetto su un canale con le stesse impostazioni assegnate ad un altro: basterà spostarlo in punta di mouse mantenendo premuto il tasto “alt” per copiarlo in un altro slot. Lo “Strip” rack, altra novità nella versione 7 di Steinberg Cubase, offre 6 distinti slot per processori di segnale dedicati e sempre disponibili sui singoli canali: gate, compressor, eq, trans, sat e limit. Come possiamo desumere dall’abbreviazione di questi slot, il primo sarà dedicato ad un noise gate e il secondo metterà a disposizione dei compressori, 3 per l’esattezza: standard, vintage e tube. L’eq conterrà l’equalizzatore a 4 bande, “Trans” sarà destinato al processing della dinamica dei transienti, “Sat” offrirà due processori rispettivamente dedicati all’emulazione della saturazione a nastro o valvolare, e il Limiter consentirà l’applicazione di uno dei tre distinti limitatori disponibili: il nuovo Brickwall, il Maximizer, o lo Standard Limiter. Si tratta di un’esemplificazione del concetto di channel strip che, richiamando la configurazione fisica dei classici mixer analogici e associandola alla praticità del digitale e alla semplificazione del virtuale, velocizza notevolmente il lavoro mettendo già a disposizione dell’operatore dei processori di segnale di qualità, con relativi parametri modificabili e 150 preset sviluppati dal producer statunitense Allen Morgan (Taylor Swift, Nine Inch Nails). Come di consueto, in Cubase ciò che è disponibile sul canale del mixer - quindi anche questi nuovi “Strip” - è altresì accessibile e visibile anche dall’inspector delle tracce sulla colonna di sinistra nella finestra principale del progetto (Project Window). Steinberg Cubase 7 Channel StripLo stesso vale per la vista “Channel Central” che riassume e consente di modificare in un’unica schermata tutte le impostazioni, effetti e strip applicati sul singolo canale. L’attivazione del Channel Selector fa comparire sulla sinistra del mixer di Cubase 7 una colonna nella quale verranno elencati tutti i gruppi e le tracce. Molto simile a quella presente in Pro Tools, questa sezione del mixer ci permetterà di scegliere se visualizzare o meno una traccia o un gruppo di tracce, di selezionare una traccia nell’elenco per evidenziarla nella Mix Console e quindi accedere rapidamente, anche nei progetti costituiti da numerosi canali, alle eventuali modifiche sul singolo canale. Nel caso in cui si volesse invece visualizzare o nascondere dal nostro mixer una tipologia di canali (audio, MIDI, input, instrument, Fx, gruppi, ecc.), basterà procedere mediante il pop-up “Channel Types”. Altra interessante funzione aggiunta nel mixer di Steinberg Cubase 7 è la selezione di differenti canali all’interno della schermata. Questa è ora eseguibile con un semplice click di mouse mantenendo contemporaneamente premuto il tasto “CMD” su MacOs (CRTL per chi usa Windows). I canali selezionati potranno essere poi modificati e/o linkati contemporaneamente. La funzione “Link” è stata notevolmente semplificata e migliorata rispetto alle precedenti versioni di Cubase. Selezionate le tracce nel mixer, basterà cliccare sull’icona “Link” in alto nella MixConsole per far apparire la finestra nella quale andremo a scegliere i parametri/funzioni che desideriamo linkare: volume, pan, eq, dynamics, mandate, insert, solo/mute, automazioni e routing. Questo permetterà, ad esempio, di gestire contemporaneamente il volume di più canali, modificandone il valore di uno solo. Estremamente funzionale è la feature “suspend” (icona Sus), attivando la quale potremo eventualmente modificare i parametri dei canali linkati senza modificarne altri e, soprattutto, senza dover disabilitare il link tra i canali. In sostanza, con Suspend disabiliteremo momentaneamente il link creato tra più canali. Mediante i “View sets” potremo salvare differenti configurazioni del layout del mixer, per richiamare quella più opportuna durante le varie fasi di mixaggio del nostro progetto. Il modulo “Icon” permette di assegnare delle icone che raffigurano la tipologia di strumento gestito mediante il canale del mixer. Sulla destra della Mix Console sono visualizzabili il nuovo loudness meter, oppure la Control Room. Quest’ultima permette una semplice e rapida gestione dei vari sistemi di ascolto presenti in studio (inclusi eventuali sistemi surround). Il nuovo Loudness Meter compatibile con lo standard EBU R128 consentirà di tenere costantemente sotto controllo il livello effettivo del vostro mixaggio, o mastering, misurando e visualizzando in modo preciso il loudness (LUFS) integrato, momentaneo e a breve termine, il range (LU) e il true peak (dB).

 

 

VIDEO UFFICIALE STEINBERG CUBASE 7 MIXCONSOLE

 

NUOVI PLUG-IN E SUONI

Voxengo CurveEQ equalizzatore plug-in a 64 bande, analisi spettrale FFT con funzione MatchOgni canale del mixer dispone di un equalizzatore para-grafico con analisi spettrale incorporata. In più, in Steinberg Cubase 7 è incluso l’equalizzatore plug-in a 64 bande Voxengo CurveEQ. Si tratta di un equalizzatore famoso tra i sound engineer e producer che operano negli studi di registrazione computer based, in quanto oltre alla versatilità delle sue funzioni offre un’ottima linearità minimizzando le distorsioni di fase. Questo equalizzatore offre un analizzatore di spettro FFT integrato operante in tempo reale, che consente di visualizzare, salvare e caricare le differenti curve di risposta in frequenza visualizzate al fine di far combaciare l’intervento apportato dall’eq con quello di una traccia di riferimento. Perfetto quindi come equalizzatore per il Mastering e per eventuali correzioni di frequenza che richiedono un intervento più delicato e preciso sul materiale audio. Tre sono i nuovi plug-in destinati al controllo della dinamica del segnale audio, due compressori e un limiter: il Brickwall Limiter, il Tube Compressor e il Vintage Compressor.  HALion Sonic SE è stato ulteriormente arricchito di suoni, grazie alla nuova Hybrid Expansion contenente oltre 300 suoni in linea con le attuali esigenze dei producer. 150 pattern e 30 nuovi drum kit programmati da Allen Morgan (Taylor Swift, Nine Inch Nails) sono stati aggiunti alla dotazione di Groove Agent ONE. Più di 2000 sono i construction loop formato MIDI (derivati dal popolare Sequel) da utilizzare per creare interi brani in semplici passaggi, oppure come add-on per l’arrangiamento e la composizione delle vostre produzioni musicali. Ogni loop MIDI una volta importato nel progetto caricherà automaticamente il relativo suono di Halion Sonic SE, per consentirvi di sentire e capire senza ulteriori passaggi se può o meno fare al caso vostro. Numerosi i generi musicali coperti, dai riff più rock ai motivi orchestrali.

 

Steinberg Cubase 7 EQ di canale Standard Steinberg Cubase 7 COMPRESSORE VALVOLARE Steinberg Cubase 7 COMPRESSORE VINTAGE Steinberg Cubase 7 Brickwall Limiter

 

VIDEO UFFICIALE STEINBERG CUBASE 7

 

VARIAUDIO 2.0 & NUOVA TRACCIA ACCORDI: TUTTI MUSICISTI?

Steinberg Cubase 7 implementa nuove tecnologie utili a semplificare il lavoro quotidiano in studio di registrazione, ma non solo, in quanto anche il musicista e il producer potrà trarre giovamento da nuove funzioni dedicate in particolare alla composizione musicale. I puristi potrebbero subito storcere il naso, lamentando che ora tutti possono essere musicisti. Personalmente  trovo queste funzioni importanti, in quanto, visto il contesto pratico e più famigliare rispetto ai testi tradizionali, potranno inoltre esser di supporto a chi vuole imparare e/o approfondire la teoria musicale. Ma vediamo come le nuove funzioni VariAudio 2.0, Chord Track, Chord Assistant e Pure Tuning possono aiutarci nel nostro lavoro e al contempo stimolare la nostra creatività. Fin dalla sua prima apparizione in Cubase 5 si prospettava un’implementazione più complessa della tecnologia VariAudio, che con Cubase 7 prende forma con il nuovo VariAudio 2.0. L’integrazione con la Chord Track consente di mantenere sempre un’intonazione, una correlazione armonica tra le tracce presenti nel tuo progetto. Questa interazione ti consente altresì di armonizzare le tracce vocali ricreando arrangiamenti corali attraverso la nuova funzione spread, la quale aggiungerà tracce soprano, alto, tenore e basso armonizzate su quella lead secondo le regole dell’armonia. Più parti VariAudio sono ora editabili in un’unica finestra, mentre per l’editing vocale sono stati aggiunti nuovi strumenti che migliorano l’estrapolazione delle note e la correzione in stile autotune.  La nuova global Chord Track semplifica la composizione musicale interfacciandosi con altre funzioni di editing del progetto. Cubase 7 calcola la struttura armonica del brano analizzando MIDI e Audio (grazie al VariAudio). Tutte le tracce coinvolte nel seguire le impostazioni automatiche di armonia seguiranno precisamente le variazioni apportate nella Chord Track. Gli accordi possono essere indicati manualmente tramite mouse, suonandoli da una tastiera MIDI, oppure generati automaticamente. Potrai inoltre aggiungere note singole per poi armonizzarle in un secondo tempo tramite VariAudio, ad esempio, per l’armonizzazione di una parte vocale. Il Chord Assistant ti aiuterà nel generare progressioni armoniche di qualsivoglia genere, dal pop più semplice al Jazz più articolato. Potrai addirittura indicare i soli accordi di inizio e fine del “giro” e lasciare che il Chord Assistant ti suggerisca quali accordi inserire. Cubase 7 implementa la tecnologia di intonazione Hermode (già conosciuta in Logic 9) la quale consente di  perfezionare l’intonazione delle note, in particolare di quelle  generate dai sintetizzatori, da strumenti campionati, o da strumenti nei quali è difficile mantenere un’intonazione perfetta (strumenti a fiato, archi, ecc.). Questo consentirà di eliminare eventuali fluttuazioni di intonazione, creando un sound più netto e preciso, brillante e pulito, specie nelle parti armonizzate e orchestrali.

 

VIDEO UFFICIALE STEINBERG CUBASE 7

 

UTILITY & FUNZIONI VARIE DI CUBASE 7

Il controllo remoto di Cubase non è mai stato così semplice ed immediato. Grazie al nuovo Remote Control Editor di Cubase 7 sarà possibile, grazie al MIDI Learn, mappare in un batter d’occhio i parametri dei plug-in affinché siano gestibili dai controller hardware in nostro possesso. Sono supportati gli standard Mackie Control, i controller della serie Artist della Avid, Avid System 5 MC, Steinberg Houston, WK-Audio’s ID, Yamaha DM2000, ecc.. Interessante la funzione MemZap che serve a memorizzare e richiamare lo stato di zoom e la posizione assunta nella schermata progetto. Anche il motore audio del software è stato ottimizzato e dotato della nuova tecnologia ASIO-Guard, che mediante un algoritmo previene eventuali drop-out. La modalità “safe-start” consente di disabilitare temporaneamente le preferenze modificate e di lanciare Cubase con le impostazioni di fabbrica, e quindi aprire e correggere eventuali progetti corrotti. Lo Steinberg Hub, oltre a presentarci il Project Assistant, mostra eventuali aggiornamenti software disponibili, news su prodotti Steinberg e nuovi video tutorial. Altra novità, che altri provarono in passato, ma senza successo vista la lentezza della rete Internet dell’epoca, è la collaborazione a distanza tra gli utenti di Cubase 7 mediante VST Connect SE. Si tratta di una comunicazione audio/video in streaming a distanza, basata sulla rete Internet, e con sincronizzazione accurata al campione. Steinberg ha testato a lungo Cubase 7 sulle piattaforme PC desktop della serie Z di casa HP, che, grazie alla selezione di componenti hardware di alto livello, perfetti per le applicazioni musicali professionali (editing, registrazione multitraccia, mixaggio), come i processori Intel XEON e i drive SSD ultra veloci, garantiscono stabilità e prestazioni elevate.

 

Sito web del produttore: http://www.steinberg.net

Pagina ufficiale Steinberg Cubase 7: clicca qui

Tabella comparativa tra Cubase 7 e Cubase Artist 7: clicca qui

 

STEINBERG CUBASE 7 ALL’ALAR’S RECORDING STUDIO

ALAR’S RECORDING STUDIO DI REGISTRAZIONE

STEINBERG CUBASE 7 è disponibile e utilizzabile sia per le produzioni dei clienti dello studio che per tutti coloro che partecipano ai nostri corsi di computer music, fonico e produzione musicale con il software Steinberg Cubase. Presso l’Alar’s Recording Studio ricordiamo che sono inoltre disponibili il sistema Pro Tools HD3 con convertitori Digidesign e Apogee, numerosi channel-strip (Millenia, Avalon, API, Universal Audio, Tube Tech), pre-amplificatori a stato solido e valvolari, per un totale di ben 48 ingressi tutti pre-amplificati e con conversione A/D allo stato dell’arte. Troverai inoltre Waves Mercury Bundle TDM e SSL 4000 Collection TDM, UAD Satellite Quad Omni, Komplete 8 Ultimate della Native Instruments, Izotope Ozone, Melodyne, reFX NEXUS 2, ecc..

Add comment

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



7 comments

  • freddyj posted by freddyj Lunedì, 19 Novembre 2012 22:18

    Il mixer spacca di brutto,solo che qui è un continuo sborsare, speriamo si meritino i soldi dell'aggiornamento

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Comment Link
  • Ciccio Cubo posted by Ciccio Cubo Lunedì, 19 Novembre 2012 11:21

    Finalmente qualcosa di nuovo, ottimo il mixer. Ableton 9 avrà filo da torcercere

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Comment Link
  • alarmusic posted by alarmusic Lunedì, 19 Novembre 2012 09:15

    @Duncan. In Torino you can visit Rekordata/Audiomusica, located in Corso Ferrucci 105.

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Comment Link
  • duncan mighty posted by duncan mighty Lunedì, 19 Novembre 2012 02:00

    I've produced several hits in africa n international with cubase thank u for such an inspiring software... am in torino italy now and ill love to know the nearest shop i can buy audio engineering gears like pro tools cubase logic audio cubase7 etc

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Comment Link
  • Gianni posted by Gianni Lunedì, 19 Novembre 2012 00:34

    Grazie per l'articolo

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Comment Link

Corso Cubase, Ableton Live, Logic

6-7-settembre-2014CBCM

Articoli e Servizi in Evidenza

  • Per la Computer Music e il DJing
    Articoli Tecnici/Tutorial
  • Mixa i tuoi brani all'Alar's Recording
    Mix On-line o in Studio
  • Recensioni, News, Test, Demo Video
    Visita l'area Music & Tech
Previous
Next

Corso Ableton Live DJing

ableton-live-djing

Segui il Titolare su Google +

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Banner Pubblicitario AdSense

Strumenti per DJ e Producer

max49-akai-adv

SEGUICI SU TWITTER