iscriviti alla nostra newsletter

WAVES 8r8 UPDATE - MACOS LION - KRAMER MASTER TAPE

Scritto da Federico ALAR Simonazzi - Domenica, 04 Settembre 2011 23:00

WAVES 8r8 UPDATE - MACOS LION - KRAMER MASTER TAPENuova release per i plug-in Waves, con l’occasione vi parlo delle novità introdotte dai vari update rilasciati negli ultimi mesi. Sono stati risolti vari bug, migliorata la compatibilità con l’interfaccia Focusrite Saffire PRO 24 DSP in ambiente Mac per GTR3 & GTR Solo ed è stato corretto il percorso di installazione per i sistemi operativi Windows. Kramer Master Tape può essere utilizzato su qualsiasi canale, dalle singole tracce ai Bus, dagli Stem al Master per dare un carattere particolare al materiale processato, sfruttando l’emulazione valvolare nello stadio di in e out e quella del nastro analogico controllabile nel dettaglio.

 

 

 

CON WAVES MERCURY RICHIESTA iLOK2

Una segnalazione d’obbligo per tutti i possessori del bundle MERCURY, il quale da alcuni mesi necessita obbligatoriamente della nuova iLOK 2 per l’autorizzazione dei plug-in. Aggiornare la licenza Waves Mercury 8.0.1 alla 8.0.3 non è più possibile se si possiede un iLOK prima versione, quindi prima di effettuare un aggiornamento dei plug-in Waves Mercury che richiede l’aggiornamento della licenza su iLOK, assicuratevi di possedere un iLOK di ultima generazione capace di ospitare fino a ben 500 licenze. Altrimenti, non potrete procedere al classico “License Surrender”, ossia alla sostituzione, o meglio all’aggiornamento della precedente licenza con la nuova. La scusante fornita dal supporto Waves è la seguente: “Avendo aggiunto numerosi plug-in, la vecchia iLOK non ha abbastanza spazio e non può più essere utilizzata”. Interessante… Ma bastava mettere questa informazione direttamente nella pagina download, oppure nella pagina dell’account Waves dedicata agli upgrade della licenza. Questa inaspettata sorpresa mi spinge a consigliare a tutti coloro che utilizzano software con licenze basate su iLOK di passare appena possibile all’ultima versione della chiave USB di protezione, al fine di evitare di ritrovarsi “a piedi” in seguito ad update.

 

Scarica dal sito Waves l'ultima versione cliccando qui

 

COMPATIBILITÀ CON MACOS LION

Waves ha confermato la compatibilità dei suoi plug-in con il nuovo sistema operativo di casa Apple MacOS Lion 10.7, indicando  la lista di software e relative versioni con le quali sono stati svolti i test: Pro tools 9.0.5, Logic 9, Cubase 6, Main Stage 2.1.3, Wavelab 7.1, Peak 7, Waves MultiRack Native, Waves MultiRack SoundGrid. Un altro passo in avanti per il nuovo sistema operativo di casa Apple in campo audio, che, ci tengo nuovamente a segnalarvelo, vi sconsiglio di installare senza prima verificare sui siti dei produttori e con altri utenti l’effettiva compatibilità di tutte le varie applicazioni (sequencer, software, plug-in, virtual instruments) che utilizzate frequentemente. Lion durante l’installazione elimina vari file dei sequencer, ma soprattutto non contempla più Rosetta, fondamentale per l’utilizzo di plug-in Power-PC in ambiente Mac Intel.

 

KRAMER MASTER TAPE

KRAMER MASTER TAPE WAVESDa Maggio 2011, Waves ha aggiunto al pacchetto Mercury il nuovo plug-in sviluppato in collaborazione con Eddie Kramer, il Kramer Master Tape. Sembra esser diventata la moda del momento quella dell’emulazione dei registratori a nastro, numerose sono infatti le aziende che propongono prodotti similari in questo periodo. Quello Waves “suona” però diverso sin dal suo “concept”, che vede il buon Kramer collaborare con gli ingegneri della Waves all’emulazione di una delle macchine a nastro che più l’hanno convinto e colpito in tutti  i suoi anni di carriera. Il progetto nasce come addendum ai plug-in Kramer HLS e Kramer PIE, rispettivamente un channel strip del mixer della Console Helios e un compressore che emula il glorioso vintage PYE, entrambi utilizzati negli Olympic Studios di Londra per le registrazioni che Eddie Kramer fece per artisti e band del calibro di Led Zeppelin, Rolling Stones e Jimi Hendrix verso la fine degli anni 60. Perché come addendum? Perché con questo step finale della catena del segnale, che all’epoca vedeva il registratore a nastro come apparecchiatura di mastering, si completa l’emulazione di tutto il percorso audio che ha reso famoso il sound di numerose produzioni pop/rock dell’epoca. Il registratore valvolare a bobine emulato è di produzione Americana, originariamente introdotto negli anni ’50, poi prodotto in vari modelli (2, 4 e 8 tracce) utilizzati in migliaia di registrazioni, tra cui il primo singolo "That's All Right” (Sun Studios, Memphis, 1954) di un allora sconosciuto Elvis Presley. “Octopus” era la versione ad 8 tracce voluta da Les Paul, che l’acquistò per il suo studio personale nel 1957, al costo di circa 10000$. Fu poi l’Atlantic Records, prima casa discografica ad impiegare un registratore multi-traccia, ad aggiudicarsi nel 1958 il 3° pezzo prodotto della serie.  Waves non nasconde la complessità di questa impresa di emulazione, per via di vari fattori quali la particolarità della macchina, difficilissima da reperire, dei vari componenti e bobine, e ringrazia in particolar modo Eric Schilling per avergliela fornita. Il nastro utilizzato per il modelling del plug-in è stato un 3M Scotch 207 in quanto John Haeny disponeva di un buon numero di bobine vergini di questo modello. Da segnalare che il nastro solitamente impiegato all’epoca era un 3M Scotch 111, e che altri come il 201, 202 e il 203 vennero utilizzati in maniera massiccia dalla Motown, ma sfortunatamente non sono più reperibili in quantità adeguate a garantire tutte le prove da svolgere per l’emulazione. Al contrario, Waves trovò una cospicua quantità del modello 131, che però non offriva una qualità audio adeguata all’attualizzazione del progetto. Considerando inoltre che il 3M Scotch 207 garantisce una risposta in frequenza superiore, questo rende il plug-in più “usabile” ai giorni nostri. Ogni aspetto della macchina originale è stato riprodotto nel dettaglio, dal comportamento (risposta in frequenza, distorsione armonica) in varie velocità operative al Bias, dai Wow al controllo del Flux. Aprendo il plug-in Kramer Master Tape e utilizzandolo con le sue impostazioni di default sarà come far passare la traccia audio processata in un nastro 3M Scotch 207 alla velocità di 15 ips (38,1 cm al sec) con una curva NAB standard e un  over-bias pari a -3 dB @ 15 kHz con un ammontare di energia magnetica sul nastro di 185 nWb/m. Il plug-in opera su piattaforme PC e Mac, sotto forma di plug-in TDM, RTAS, Audio Suite, VST e AU ad una risoluzione massima di 24bit/96kHz, in modalità mono e stereo, e tra i parametri modificabili a piacimento troviamo: velocità del nastro, bias, flux, wow e flutter, offre inoltre controlli di delay, con relativo passa basso utili a creare sonorità uniche. I potenziometri Record Level servono per controllare il volume in ingresso, mentre quelli Playback impostano il livello di uscita; questi due parametri sono linkabili con la funzione Link I/O. Il potenziometro Flux è una chicca di questo plug-in, in quanto consente di variare a proprio piacimento, in modo continuo da 150 a 1020, il livello dell’incisione magnetica virtuale, per dirla in parole più comprensibili una sorta di controllo sulla saturazione del nastro. Valori elevati produrranno un incremento fino alla distorsione delle basse e alte frequenze. I potenziometri Wow/Flutter e Noise servono a dare quel tocco di analogico in più, riproducendo le classiche problematiche di fluttuazione e di rumore di fondo tipici dei registratori a nastro. Kramer Master Tape può essere utilizzato su qualsiasi canale, dalle singole tracce ai Bus, dagli Stem al Master per dare un carattere particolare al materiale processato, sfruttando l’emulazione valvolare nello stadio di in e out e quella del nastro analogico controllabile nel dettaglio.

 

Produttore: http://www.waves.com

Distributore Italiano: http://www.midimusic.it

 

WAVES MERCURY BUNDLE ALL’ALAR’S RECORDING STUDIO

Per i clienti dello studio e per gli allievi dei nostri corsi sono disponibili presso il nostro studio tutti i plug-in della Waves. L’Alar’s Recording Studio dispone delle licenze Mercury Bundle TDM e SSL 4000 Collection TDM. Sarà possibile utilizzarli su vari Host (sequencer, DAW) come Pro Tools, Ableton Live, Steinberg Cubase, Logic.  All’Alar’s Recording Studio troverai una piattaforma Pro Tools HD3 con convertitori Digidesign e Apogee, numerosi channel-strip (Millenia, Avalon, API, Universal Audio, Tube Tech), pre-amplificatori a stato solido e valvolari, per un totale di ben 48 ingressi tutti pre-amplificati e con conversione A/D allo stato dell’arte. In più, oltre al Waves Mercury Bundle TDM e all’SSL 4000 Collection TDM troverai numerosi plug-in dall’UAD Satellite Quad Omni ad Ozone, da Melodyne al Komplete by Native Instruments.

 

Per info sul nostro Corso Base Computer Music: clicca qui

 

Per info sul nostro Corso Avanzato Music & Tech: clicca qui

 

Per ulteriori informazioni sui servizi dello studio: clicca qui

Add comment

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Offerte Corsi

comp-music-maggio-2014-320

Articoli e Servizi in Evidenza

  • Per la Computer Music e il DJing
    Articoli Tecnici/Tutorial
  • Mixa i tuoi brani all'Alar's Recording
    Mix On-line o in Studio
  • Recensioni, News, Test, Demo Video
    Visita l'area Music & Tech
Previous
Next

Corso Ableton Live DJing

ableton-live-djing

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

PUBBLICITà

Pubblicità

300x250

SEGUICI SU TWITTER