TUTORIAL: EDITING DELL’INTONAZIONE DELLE VOCI PER PRODUCER REMIXER

Tutorial: Correzione dell'intonazione delle voci. Melodyne, Cubase Pitch Correction, Logic Pro Flex Pitch, etc.

Croce e delizia di molti “Producer” nell’ambito della musica prodotta elettronicamente e in particolar modo nel mondo EDM e nell’universo DJ è senza dubbio la teoria musicale. Molti sostengono di suonare ad orecchio, inconsapevoli che tal affermazione porti spesso l’interlocutore più preparato sull’argomento a pensare che chi si ha di fronte nulla conosca sulla materia. L’orecchio assoluto e l’orecchio relativo si sviluppano e si coltivano con un allenamento costante, il cosiddetto Ear Training (clicca qui per l’acquisto su Amazon di un libro/CD dedicato). L’abbattimento dei filtri che in passato delimitavano l’accesso alla pubblicazione dei brani, dalla selezione da parte delle case discografiche ad un confronto con i colleghi e addetti ai lavori e ai loro feedback genuini, ha fatto si che anche in commercio sui principali portatili di vendita sia sempre più facile imbattersi in brani “stonati”. Questo problema viene percepito in modo più evidente nei brani dove si impiegano parti vocali, in particolare “a cappella”, sample o loop audio anche strumentali. Proprio all’intonazione della voce su una specifica scala ho dedicato questo tutorial tramesso in diretta sul mio profilo Facebook (clicca qui per aggiungerti; clicca invece qui per seguire la pagina Facebook della mia attività).

GUARDA IL VIDEO TRASMESSO IN DIRETTA SU FACEBOOK

Da decenni esistono strumenti per la correzione dell’intonazione, il primo a fare breccia nel mondo della produzione musicale fu l’Auto-Tune della Antares Tech (clicca qui per alcuni miei articoli dedicati: dalla recensione dell’hardware alla più recente versione per la piattaforma DSP UAD), con il quale dalla fine degli anni ‘90 ad oggi sono state processate numerose hit commerciali. Uno dei più apprezzati attualmente in circolazione è Melodyne, sviluppato dell’azienda Tedesca Celemony (clicca qui per leggere alcuni miei articoli), che si spinge oltre alla semplice correzione dell’intonazione di una melodia monofonica in quanto permette di operare su materiale polifonico, quindi di arrivare ad estrapolare le singole note che compongono un accordo consentendo un editing dettagliato non solo ai fini dell’intonazione, ma anche a scopo creativo modificando radicalmente anche gli accordi presenti in una traccia audio. In pratica analizzato il materiale audio, questo viene rappresentato e diventa modificabile nello stesso modo in cui siamo soliti operare sulle note MIDI all’interno di una finestra piano roll di un sequencer. Ne esistono ovviamente altri in formato plug-in, dal Waves Tune al modulo dedicato nella suite di editing vocale Nectar della iZotope (clicca qui per leggere l’articolo dedicato), e negli ultimi anni queste funzioni di correzione dell’intonazione sono state integrate direttamente nei software DAW, dall’ottimo Flex Pitch di Logic Pro X al VariAudio di Cubase Pro.

SUGGERIMENTI
Senza addentrarci nell’armonia in quanto è richiesto lo studio della materia, dobbiamo almeno preoccuparci di far rispettare una scala univoca alle varie parti melodiche che compongono il nostro brano, quindi scegliere la tonica (la prima nota della scala, o meglio il primo grado) e la tipologia della scala, scegliendo, ad esempio, tra minore e maggiore. Per ulteriori informazioni sulle scale maggiore e minore, sugli intervalli e altre nozioni basilari di teoria musicale: clicca qui per leggere un mio articolo dedicato. Se invece vuoi approfondire l’argomento e apprendere i rudimenti di armonia, puoi partecipare al nostro Corso Avanzato Music & Tech (clicca qui per info), oppure a lezioni individuali mirate (clicca qui per info). Scopri anche l’offerta “Bundle Corsi Producer”: clicca qui per info sui 10 giorni di corso in studio di registrazione.

IN TRE SEMPLICI PASSI
A) Selezionare una scala per il brano
B) Fare in modo che tutti gli strumenti che suoneranno una melodia rispettino le note presenti nella scala prescelta
C) Processare la voce mediante i tool suggeriti in precedenza affinché anch’essa rispetti la scala ed intervenire sui settaggi per evitare, oppure accentuare gli artefatti a seconda delle esigenze artistiche.
NB: Quando detto al punto “C” va applicato anche a tutti i sample audio “melodici” (loop, arpeggi, riff, giri di basso o melodie) che utilizzerai all’interno del progetto.

CONCLUSIONI
Spesso per lavoro mi trovo a dover valutare produzioni, remix, brani e ultimamente, a causa dell’ampia diffusione dei software di produzione, i cosiddetti DAW, la qualità “musicale” del materiale circolante ha subito un drastico calo. Badate bene, per “qualità” non intendo l’eccellenza, l’uso di progressioni armoniche ricercate o di modulazioni, ma quel poco che basta ed è necessario in un progetto di musica elettronica “commerciale”. Non vi nascondo che spesso, ascoltando un progetto composto anche di sole 3 parti melodiche oltre la sezione ritmica, mi è capitato di sentir suonare ben 3 “scale” diverse dai rispettivi strumenti che le riproducevano: cacofonia pura! La gravità di questa mancanza va ben oltre l’aspetto puramente teorico, dato che il conoscere la teoria, o almeno i rudimenti di armonia gioverebbe a tutte le fasi di produzione musicale, perché non dobbiamo dimenticarci che: “un buon mixaggio comincia dall’arrangiamento”. Chi ha frequentato uno dei miei corsi, o qualsiasi altro corso di produzione musicale, di mixaggio, o dedicato all’audio associato al mondo della produzione musicale avrà avuto modo di comprendere la distribuzione in frequenza delle varie note e, quindi, di quanto sia importante arrangiare debitamente un brano per riempire adeguatamente lo spettro di frequenza. 

I CORSI DELL'ALAR’S RECORDING STUDIO

Corso Produzione Musicale, Mix e Mastering

Per info sul nostro Corso Base Computer Music: clicca qui
Per info sul nostro Corso Avanzato Music & Tech: clicca qui
Per info sui Corsi dedicati ad Ableton Live: clicca qui
Per info sui Corsi dedicati a Steinberg Cubase: clicca qui
Per info sul nostro Corso Base di Mixaggio per DJ: clicca qui
Corsi Individuali in Studio o via Internet: clicca qui
Per ulteriori informazioni sui servizi dello studio: clicca qui

Pubblicato in: Tutorial, Tips & Tricks

2 commenti

  • Alarmusic

    inviato da Alarmusic

    Lunedì, 19 Giugno 2017 20:05

    Ciao Enrico, se necessario sì, va fatto su tutte le tracce audio. Considera però che nelle librerie di samples e loop audio viene spesso indicata nel nome del file la scala in cui sono suonati, quindi già in fase di selezione e caricamento all'interno del progetto si dovrebbe considerare di rispettare la scala. Quando però troviamo melodie, giri di basso e/o arpeggi che ci piacciono, ma che non sono in scala con il nostro progetto, dovremo procedere con quanto spiegato qui nel tutorial. Nota bene però, se si tratta di materiale polifonico, quindi una traccia audio contenente powerchord (bicordi) o accordi dovrai usufruire di applicativi come Melodyne, che ti consentono di modificare le singole note che compongono l'accordo.

    Rapporto
  • Enrico

    inviato da Enrico

    Lunedì, 19 Giugno 2017 11:58

    Seguo sempre i tuoi articoli e mi chiedevo se quanto visto per la voce sia da fare anche sulle altre tracce audio.

    Rapporto

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Corso Ableton Live DJing

ableton-live-djing

ALLIEVI CORSI PRODUCER

allievi-corsi-producer-dx

Cubase - Ableton Live - Logic

novembre 2017 cbcm

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

akai-advance-promo

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2017. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

 

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

 

Per ulteriori informazioni consulta la

Privacy Policy