BPM SHOW E PRO 2014 A BIRMINGHAM DAL 13 AL 15 SETTEMBRE

BPM SHOW E PRO 2014 A BIRMINGHAM DAL 13 AL 15 SETTEMBRE

Un’ottava edizione del BPM SHOW di Birmigham che grazie alla nuova sezione PRO dedicata all’audio e luci per le grandi installazioni incrementa lo spazio espositivo. Nessuna innovazione tecnologica importante per il settore, come del resto da circa 4/5 anni a questa parte, grande spazio al gossip commerciale con la cessione della divisione DJ della Pioneer. Oltre al baccano, veramente troppo forte l'audio generato - spesso in distorsione - da tutti gli stand in contemporanea, al BPM 2014 si è visto il predominio del software Serato DJ giunto alla 1.7 e delle sue nuove espansioni Flip e DVS, rivalutazione del buon “vecchio” Virtual DJ con la sua versione 8 (di cui vi parlo qui) specie per l’uso con dischi  time code, visto la compatibilità estesa a un po’ tutti i dischi dedicati presenti in commercio. Numark ed Akai Pro vedevano alternarsi nelle console allestite nello stand gli artisti della label Inglese Toolroom records, da D Ramirez con Numark NV (clicca per info) a Carl Rag con APC40MKII (clicca per info), e l'immancabile pluripremiato campione di skratch e turntabism DJ RASP.

 

 

Non solo gossip "commerciale" per Pioneer DJ, avanza infatti lo sviluppo di RecordBox ed è finalmente esposto e funzionante il giardischi PLX-1000, che per gli addetti ai lavori risulta però troppo simile ai Technics e carente di varie funzioni necessarie ai giorni nostri, già disponibili su altri prodotti presenti con sucesso sul mercato da anni, basti pensare al diffusissimo nell'ambiente turntablism Numark TTX (clicca per info), o al più recente Reloop RP-8000 (clicca per info). Un po' di amaro in bocca per gli appassionati Native Instruments, che si aspettavano qualcosa di più dai nuovi controller della serie KOMPLETE KONTROL S, almeno per la dotazione di controlli fisici disponibili (fader, etc.), e che vedono introdurre i pad a discapito delle wheel nel nuovo controller KONTROL S8 della serie TRAKTOR, collocandolo così in una posizione più da remixer, che da DJ; del resto, volenti o nolenti, il futuro è questo. Inattesa anteprima per la Korg Electribe presente in versione prototipo nello stand dell’azienda Giapponese e, come sempre, un ottimo ventaglio di seminari, ma soprattutto un’esposizione di diffusori amplificati con demo a rotazione che nessun’altra fiera internazionale propone. La PA Experience, questo il nome dell'area dedicata allestita all'interno di un enorme gonfiabile, sponsorizzata dal rivenditore Inglese RSDmusic, nella quale era possibile ascoltare a rotazione, dalle 11,30 alle 16, in tre distinte tranche (sistemi compatti, full range, sub + satelliti) numerosi impianti audio. La demo consisteva nel riprodurre lo stesso brano ad oltranza sulle varie coppie di diffusori presenti nello stand; un occhio di bue illuminava la coppia di diffusori attualmente in uso. 

 

CLICCA SUL NOME DEL BRAND PER LE NOVITÀ E GUARDARE LE GALLERY

NUMARK, AKAI PRO & ALTO PROFESSIONAL ALLEN & HEATH – FOCUSRITE - KORG - RELOOP – NATIVE INSTRUMENTS – PIONEER SERATO DJ 1.7SERATO FLIPVIRTUAL DJ 8

 

FOTO GALLERY BPM SHOW 2014

Click to enlarge image a-bpm-show-2014.jpg

BPM SHOW 2014, BIRMINGHAM, UK

 

 

 

COMUNICATO PRE-FIERA

Dal 13 al 15 Settembre 2014 si terrà l’ottava edizione del BPM SHOW presso il complesso fieristico NEC (National Exhibition Centre) di Birmingham, che ospiterà in contemporanea il nuovo evento parallelo PRO. Mentre il BPM Show mantiene l’attenzione sul mondo del DJing, e quindi l’esposizione, i seminari e gli eventi correlati che da anni lo contraddistinguono restano incentrati sul mondo delle attrezzature per DJ e per la produzione musicale di musica elettronica, il neonato PRO punta a ritagliarsi uno spazio dedicato al mondo professionale interessato alle installazioni audio e all’illuminotecnica scenografica club oriented.  Oltre a tenersi nella stessa location e nello steso periodo, i due eventi - nonostante ci tengano ad avere un’identità separata - condividono anche il biglietto d’ingresso. Con un solo biglietto potrai in pratica visitare entrambi gli show. PRO nasce dall’esigenza di espansione che l’organizzazione del BPM SHOW vuole mettere in atto, la quale contestualmente segue la possibile naturale evoluzione professionale del settore, quindi non punta unicamente all’utenza degli installatori, ma vuole far scoprire ai numerosi DJ alle prime armi che frequentano il BPM cosa c’è oltre i muri della loro cameretta. I tre giorni delle fiere Pro e BPM SHOW porteranno in quel di Birmigham il meglio delle tecnologia per la musica EDM, dal bedroom DJ al club, dal DJ e Producer professionista ai tecnici audio e luci per le grandi location. Gli organizzatori dell’ottava edizione del BPM Show di Birmigham, in Inghilterra, che da quest’anno si tiene congiuntamente all’evento PRO, dedicato all’audio, luci e video per installazioni, insieme al quale occuperà una superficie espositiva totale di 10000 metri quadri nel polo fieristico internazionale The NEC, annuncia l’importante - per numero e spessore dei brand coinvolti - elenco di espositori ad oggi confermati. Il BPM è una manifestazione dedicata al pubblico dei DJ e Producer, nella quale vedere e toccare mano le ultime novità del mondo delle attrezzature dedicate a questo affascinate mondo: dai Controller ai software di mixaggio, dai mixer alle DAW, dai sintetizzatori alle tastiere, dagli impianti PA alle tecnologie luci e video. Il BPM SHOW in partnership con il portale Inglese DJWORX annunciano un’importante novità per questa edizione 2014, il “Product Demo Stage”: un’area attrezzata con telecamere e schermi nella quale verranno dimostrate nel dettaglio le più recenti novità e le anteprime assolute che ogni anno distinguono l’evento. Con le sue oltre 30 demo programmate, il Product Demo Stage è quindi uno stage complementare alla tradizionale area espositiva del BPM SHOW, nel quale per quest’anno sono attesissime le novità di aziende come Pioneer DJ, Native Instruments, Allen & Heath, Korg, Numark, Alesis, Moog e Arturia

 

PANELS: I SEMINARI DEL BPM SHOW 2014

I 10 “Panel”, che si terranno durante la 3 giorni del BPM Show in quel del NEC di Birmingham, rappresentano un’opportunità di apprendimento per i partecipanti che desiderino conoscere il mondo professionale del settore DJ/Producer in modo realistico, ascoltando esperienze dirette raccontate dagli addetti ai lavori. Si parte Sabato 13 Settembre, con “Future of the Record Label”, nel quale Oli Wood (Black Butter), Matt Benn (Soundplate Records), Matt Dicks (AEI Media) e Charlie G (Bambusa) cercheranno di fare un punto della situazione sul periodo storico che vede rivoluzionata la classica catena distributiva tradizionale per la musica elettronica, dove le barriere tra produttore e consumatore sono definitivamente crollate. Il tutto con l’obbiettivo di dare indicazioni utili ai partecipanti per cercare di emergere e fare ascoltare le loro produzioni in un sistema al momento non quantificabile. In “Making Money from Music” i relatori Rick Parkinson (SubSoul), il DJ/Producer Ashley Caselle, Omid 16b della Alola Records e  Kieron Bailey degli Aquasky racconteranno esperienze dirette riguardo ai possibili introiti per chi opera nel mondo della musica elettronica, sia dal punto di vista tradizionale (royalty, licenze, compilation, sincronizzazioni) sia sul fronte dei più recenti guadagni derivabili da download, streaming, etc.. “Publishing Your Tracks in a Digital Age”, affidato a Jules O’Riordan AKA Judge Jules (Sheridans) e Ben Rush (Founder & CEO AudioLock), approfondisce i temi dei due incontri precedentemente citati, concentrando l’attenzione sulle piattaforme da utilizzare per diffondere la musica prodotta, sui permessi di utilizzo e le eventuali tutele che un autore, o un produttore deve sincerarsi di aver compreso o messo in atto per evitare di veder cedere ad altri, oppure sfruttata senza permesso la sua opera. “How to Get Ahead...” affronta tematiche relative a ciò che è nascosto ai più, cioè tutto il lavoro “gestionale” e organizzativo che un DJ/Producer professionista deve affrontare, pertanto i relatori Craig Connelly (DJ, Producer & A&R), Mojo Filter, Jay Cunningham (On The Rise) e Claire Spooner (Him_Self_Her) risponderanno a domande del tipo: “quando occorre affidarci ad un manager?”,  “come riuscire a coltivare ed ottenere contatti e definire contratti?”.

 

 

 

Domenica 14, Dave Haslam (Hacienda), Dave Beer (Back to Basics) & Chad Jackson (campione mondiale DMC nel 1987) ripercorreranno gli alti e i bassi dell’era d’oro dell’acid house, dei rave e della cultura club nel seminario intitolato “It’s Only A Disco”: una lezione di storia unica nel suo genere. Nel panel “DIY”, Rob Tissera & Terry Hooligan (Atomic Hooligan) si occuperanno invece di raccontare la strada percorsa e le azioni intraprese per fare del proprio sogno una professione elargendo consigli ai convenuti.  “Getting the Gig – DJing in Commercial Clubs” riassume nel titolo il topic dell’incontro, che verterà su quelli che sono i requisiti richiesti per lavorare nei locali (club e bar) a tempo pieno; interverranno: Al Mayfield (Luminar DJ and Entertainer Forum Manager), Alex O’Reilly (Luminar Manager of the Year 2013) & Jamie Lee (Luminar DJ of the Year Finalist).

 

Lunedì 15 tocca a “Promoting Yourself” che vede l’entrata in gioco di cinque esperti di Digital marketing quali Adam Biddle (theAudience), Neil Bainbridge (Neighbourhood PR), Ben Gomori e Shelley Taylor (Digital Fan Club), che spiegheranno come crearsi un profilo on-line credibile, accattivante e utile sfruttando al meglio tutti gli strumenti disponibili al giorno d’oggi: dai social ai blog, dalle app al sito web. Kutski, Andy Whitby, BK, Paul Maddox e Sam Townend parleranno del passato, del presente e del futuro della musica da club nel panel “The Future of Underground Dance Music”: nuove prospettive aperte dalla multimedialità, dai nuovi media e delle possibili evoluzioni delle location. “How Do You Manage That?” è un seminario che vede l’intervento di manager del calibro di Ben King (Radious Artist Management), Grant Heinrich (Agency X), Andy Robinson (MovManagement) e Kal Jugheroo (Underground Artist Management). Questi illustreranno il loro lavoro: esigenze, obblighi, mezzi forniti e richiesti per far crescere gli artisti rappresentati.

 

 

Ecco la lista degli oltre 100 marchi presenti in fiera, dal 13 al 15 Settembre 2014:

Abstract Lighting, ACS, Adam Hall, ADJ, Advanced Event Designs, Afford-A-Stand, Akai Professional, Allen & Heath, AMPdj, Alto Professional, American Audio, Arturia, Audio Technica, Beyerdynamic, Bitwig, Booth Experience, Bose, Brooke.

 

Cameo Lighting, CD Pool, CHAUVET DJ, Citronic, Cobra, Crystall Ball, Current RMS, DAJ Audio, dB Technologies, Decksaver, Denon DJ, DJ Event Planner, DJ Mag, DJ Pods, DJ Tutor, DJKit.com, DMC, DYNACORD.

 

Ecler, Electro-Voice, FBT AUDIO, Flightcase Warehouse, Gear4DJs, Go-DJ, Grumpy Joes, Hill Audio, HK Audio, Horus Music, HRA Loudspeakers Ltd, IMG Stageline, Impact Products, KAM, Korg, KV2 Audio, Lanta, Laserworld, LD Systems, Line 6, LiteConsole, London Speaker Hire

M-Audio, Magma Bags, Mastermix, Matrix Amplification, Moog, Music Tech magazine, NADJ,  Nektar Technology,  Neo Neon, Nexo, Nicolaudie Group, NovoPro, Numark, Ohm, Optikinetics, Ortofon.

 

P-Audio, Peavey, Phil Bearman Creative, Pioneer DJ, Point Blank, Polar Audio, Prism Sound e Sadie, Pro Mobile Magazine, Proel (International) Ltd, Prolight Concepts, Promo Only UK/Europe, Rane, RCF, Rekord Buddy, Reloop DJ, Rhino, RSDmusic

 

SEDA, Sennheiser, Serato, Source Distribution, SpeedQuizzing, Stagg, Traction Sound, Trantec, Tuff Cab, Ultimax, V-Moda, Venue Magic, VirtualDJ, Void Acoustics, West End DJ, Wharfedale Pro, Xtendamix.

 

Scopri cosa è successo nelle edizioni precedenti: BPM SHOW 2013BPM SHOW 2012 - BPM SHOW 2011 - BPM SHOW 2010

 

Prenota un volo per Birmingham: Clicca qui

Prenota un Hotel a Birmingham: Clicca qui

Importante: l’area espositiva NEC dove si tiene il BPM SHOW è vicina all’aeroporto di Birmigham, ma dista dal centro cittadino circa una ventina di minuti in macchina.

 

Per info sull’evento e acquisto biglietti: http://www.visitbpm.co.uk

 

I CORSI DELL'ALAR’S RECORDING STUDIO

Federico Simonazzi nel Corso di Computer Music presso Università Politecnica delle Marche, Ancona

Se vuoi muovere i primi passi come DJ, imparare le tecniche di base e conoscere gli strumenti hardware e software, dai più tradizionali giradischi e lettori DJ alle ultime tecnologie di mixaggio basate su software, MIDI controller e iPad, visita la sezione dedicata ai corsi tenuti da Federico Alar Simonazzi presso l’Alar’s Recording Studio.

Per info sul nostro Corso Base di Mixaggio per DJ: clicca qui


Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale aprile 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy