MEET 2007 - MILANO - REPORTAGE STAND EKO MUSIC GROUP, ESOUND DJ

Una fiera per chi la vive da visitatore è sempre divertente, ma per chi la vive da espositore, soprattutto nelle fasi di allestimento, rappresenta un periodo ricco di tensioni e problemi da risolvere a tempo di record. Tutte le tensioni cominciano a sciogliersi quando vedi lo stand pronto, cablato, funzionante, mentre sorseggi una birra e ti prepari al ritorno in hotel. Il Meet di Milano ha avuto pareri contrastanti dagli addetti ai lavori, da chi è rimasto deluso per la scarsa partecipazione di pubblico (45.000 presenze.) a chi rispetto alle promesse iniziali ha visto via via scomparire aree tematiche dedicate ai vari mondi del circuito musicale. Quello che è certo è che Milano come location non è certo malvagia, molto bella la fiera, anche se allo stesso tempo troppo dispersiva, ottimo il bacino di utenza. Dalla parte del pubblico, i contro sono i costi che un visitatore deve sostenere (alloggio, trasporti, ecc..), superiori, ad esempio, a quelli di Rimini. Per non parlare poi del periodo che, vista la concomitanza di vari eventi, tra cui la settimana della moda, ha reso difficile la reperibilità di stanze negli hotel. Dalla parte degli espositori invece un problema sentito è la vicinanza temporale con altre manifestazioni europee, come il Plasa di Londra, che rendono complesso il trasferimento dei prodotti “novità”, come prototipi o primi pezzi di produzione. Per quanto riguarda i marchi da me seguiti, siamo comunque riusciti a ricevere il giorno stesso dell’inizio della fiera l’ambito iDJ2, la MPK49 della AKAI e il Kaoss Oscillator della Korg. Peccato di aver ricevuto solo parte dell’esposizione MixMash, un marchio che rappresenta uno dei più forniti cataloghi di DVD video per DJ.

 

RINGRAZIAMENTI

Prima di lasciarvi alla lettura di come ho organizzato lo stand ESOUND, sperando che vi torni utile per vostre manifestazioni, serate, o per trarre spunti per vostri set-up in generale, ci tengo a ringraziare la EKO Music Group, in particolar modo la divisione commerciale della Esound, e i ragazzi che mi hanno affiancato in questa avventura. Grazie a Mappa (DJ, fonico e produttore: PRINCE, BYBLOS e MARGOT Project), Giaga (DJ, vocals e produttore: COCORICO, CLASSIC, MARGOT Project, ecc.), Nando (in arte Ferdy Mix: Resident DJ dell’ALTROMONDO di Rimini, HYPNOSE & IPOCKET RECORD), Walter (A.K.A. Bonnot degli Assalti Frontali), e al mio “CAPO” Giovanni Pinelli (Product Manager Esound DJ/Pro Audio). Un altro ringraziamento va a tutti gli endorser e artisti che sono passati dal nostro stand, da Frankie Hi-NRG (un grande, con una preparazione tecnica da fare invidia) ai Corveleno, e ai nostri fornitori da Ferdy della UDG a Patrick della Numark/AKAI.

 

CONSOLE, COLLEGAMENTI E CONFIGURAZIONI

La consolle principale serviva a dimostrare quanto è possibile al giorno d’oggi in fatto di tecnologia per DJ e club. Parte della consolle era basata sul mixer 5000FX della Numark, al quale era collegato il sistema di mixaggio hardware/software basato su vinili Time-Code Virtual Vinyl. Nel box USB del Virtual Vinyl entravano due giradischi Numark TTX con puntine Ortofon (Qbert e DigiTrack) sui quali giravano i vinili con inciso il Time Code, utili per controllare i file audio e video caricati nel software Numark direttamente dai giradischi. Le tre uscite del box Virtual Vinyl occupavano rispettivamente tre ingressi Line dei canali 2, 3 e 5 del mixer (lettore virtuale A, lettore virtuale B e campionatore integrato nel software). Le due uscite By-Pass presenti nel box del Virtual Vinyl erano invece collegate agli ingressi phono dei canali 2 e 3 del mixer, per permettere al DJ di mixare anche con i vinili spostando semplicemente il commutatore di canale su Phono all’occorrenza. Sull’ingresso phono del canale 4 ho collegato l’uscita del giradischi Numark X2, il quale permettendo anche la lettura di CD audio e MP3 controllandoli da vinile, occupava anche un ingresso line sul canale 5. Sul canale 1, infine, ho collegato il lettore Numark iCDX all’ingresso line e un microfono nell’ingresso apposito; grazie al commutatore di canale selezionavo quale delle due sorgenti indirizzare al canale. Molto pratico l’utilizzo del Pad controller MIDI/USB AKAI MPD24, per gestire fisicamente il crossfader video e il campionatore integrato nel software Virtual Vinyl. Gli slider del controller MPD24 gestivano i volumi di 5 dei 12 lettori di sample/loop disponibili nel software. Il sesto slider era configurato per controllare fisicamente il crossfader video del software Virtual Vinyl. I pad gli ho invece configurati in questo modo: la prima fila dal basso serviva come tasti play, mentre quella superiore come tasti record per i loop. In questo modo avevo 4 campionatori controllati in remoto. Per quanto riguarda le uscite, il main out era collegato alle casse Energy 15EP400 PWD disposte in terra a mo’ di monitor di fronte alla console, l’uscita booth era invece collegata alle casse Energy 10EP200 PWD usate come spie in console. Due le cuffie Numark PHX collegate al mixer. I 2 giradischi TTX configurati in modalità battle, il mixer 5000FX e il box Virtual Vinyl della Numark erano inseriti nel case RoadReady RRDJCDX12W (case eventualmente utilizzabile anche per i lettori CDX e HDX della Numark). Il portatile Sony Vaio sul quale era installato il Virtual Vinyl era invece collocato sul RoadReady LapTop Stand fissato al case.

 

GESTIONE VIDEO E DELLE IMMAGINI

Ora viene il bello… Dato che il sistema Virtual Vinyl permette anche il mixaggio video, e che Numark ha realizzato vari prodotti per il video mixaggio, vi era una seconda consolle collegata alla prima basata sul mixer audio/video AVM02. Questo mixer offre 4 ingressi video separati assegnabili mediante pulsantiere ai due canali miscelabili da Crossfader (A e B). Questi 4 canali video erano rispettivamente occupati da: l’uscita video del portatile Sony Vaio sul quale era installato il Virtual Vinyl, l’uscita video del MacBook Pro sul quale era installato il NUVJ (sistema hardware/software per la creazione di effetti video, riproduzione di immagini, video e grafiche flash, titolatura, ecc..), l’uscita del VJ01 (lettore DVD audio/video) e una telecamera puntata sulla console. Ognuno dei 4 ingressi video del mixer dispone di un’uscita video by-pass che permette il collegamento ad eventuali sistemi di monitoraggio, nel nostro caso il VM03 MKII della Numark, il quale, grazie ai tre display LCD montati su un’unità a rack, ognuno dotato di due ingressi, permette di avere una preview video. L’uscita video del mixer entrava nel plasma da 42” posto sopra la console. Il mixer AVM02, il sistema di monitoraggio video VM03MKII, il VJ01 e il NUVJ erano disposti nel case Road Ready RRDJCD19W.

 

LE ALTRE CONSOLE

La console in angolo collegata ad un computer Project Lead era costituita da due lettori/controller iCDX e un mixer DXM01 USB. I due lettori erano collegati al computer via USB per essere utilizzati in modalità H.I.D. come controller per il software Numark CUE, così come il mixer DXM01 USB, che grazie alle sue due porte USB integrate permette di ricevere separatamente sui propri canali l’audio in arrivo dai due lettori virtuali del software. In questo modo il DJ ha la possibilità di lavorare con il software utilizzando i classici strumenti tradizionali, con tanto di potenziometri e wheel di dimensioni adeguate all’uso professionale, sfruttando un vero e proprio mixer audio per la miscelazione di quanto generato dal software. Il D2 Director, doppio lettore di memorie di massa USB, era collegato a due canali del mixer 3 canali con effetti DXM09. L’iDJ2, in sostanza lo stesso sistema del D2 Director, però dotato di un alloggiamento per iPod, un mixer due canali integrato e di un display LCD a colori, riproduceva file .MP3 prelevandoli da una Pen drive. Su richiesta era possibile provarlo con un iPod. Vi erano poi altre tre console per i lettori CD, una costituita dal Fusion Kit 494 (2 lettori Axis 4, un mixer DM950, e una cuffia HF125, con rispettivo case per il trasporto), un’altra da 2 Numark iCDX e un mixer Korg KM402 (mixer 4 canali con Kaoss Pad 2 integrato), un’altra da due lettori Numark Axis 9, DXM09, HF125 alloggiati nella borsa per il trasporto CS2. Un’altra console inserita in un case RoadReady RRDJCDX10W conteneva il lettore CD audio/MP3 con HD integrato da 80GB Numark HDX e un giradischi TT500 con testina Numark CC1 collegati ad un mixer professionale da scratch Numark DXMPRO.

 

DJ/PRODUCER & COMPUTER MUSIC

Per quel che concerne la Computer Music, DJ/Producer e Live performer vi era un’altra postazione basata su un potete PC della Project Lead alla quale erano collegati il mixer/scheda audio/MIDI Controller FireWire Korg Zero 8, il prototipo della MIDI Master keyboard AKAI MPK49, con pad ed arpeggiatore integrati, tutti configurati nel software Ableton Live. Nelle giornate di Domenica e Lunedì su questa postazione era inoltre possibile provare il MIDI controller Numark Total Control insieme alla scheda audio USB DJ I/O con il software Numark CUE. Al mixer Korg Zero 8 erano inoltre collegate una Korg Electribe ESX1, un’AKAI MPC2500 e un Korg Kaoss Pad 3, che nelle giornate di Venerdì e Sabato erano sapientemente dimostrate dal produttore hip-hop Bonnot (Assalti Frontali, ecc.). Tutta la serie MPC era poi a portata di mano di chi la volesse provare: due MPC500, una MPC1000 e una MPC2500. Il mixer Korg Zero 8 montava la Beta della futura versione 1.5 che verrà ufficialmente presentata a Tokyo nei primi di Novembre; tra le caratteristiche più importanti di questa versione il MIDI Clock settabile dall’utente su Master, External FireWire, o External MIDI, multi-effetti grafici anche per l’effetto Send, tasti trasporto (Play/Stop) nel touch/display, ecc..

 

Attendendo la prossima fiera nazionale, vi invito a seguirmi nella varie demo e seminari che tengo in giro per l’Italia, oltre che a contattarmi tramite e-mail per ulteriori info su quanto riportato in questo articolo e/o per chiedere consigli. Grazie dell’attenzione!!!


Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

cbcm ottobre 2018

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2018. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy