PLASA SHOW 2012 - LONDON - UK

PLASA SHOW 2012 - LONDON - UK

Quella tenutasi dal 9 al 12 Settembre 2012 è stata l’ultima edizione del Plasa Show ad avere luogo presso l’Earls Court Exibition Center di Londra. Dopo 21 anni, nel 2013 la manifestazione internazionale dedicata all’audio, video e lighting per i club, locali di intrattenimento in genere ed eventi live si sposterà nella più ampia location dell’ExCeL London. Non solo un cambio di location, il Plasa Show 2013 cambierà anche periodo, passando dal mese di Settembre a quello di Ottobre, per la precisione dal 6 al 9. Se il cambio di location è stato pensato per approfittare della comodità e delle nuove strutture che l’area ad est di Londra ha visto nascere e potenziarsi in occasione delle recenti Olimpiadi, quello temporale è invece dovuto alla spesso concomitante manifestazione IBC di Amsterdam, che tocca settori merceologici similari.

 

Il sito ufficiale della manifestazione: http://www.plasashow.com

 

Korg Krome è un Synth/Workstation disponibile nelle versioni 61 e 73 tastiSe avete seguito i nostri reportage dalle scorse edizioni, già saprete che da anni il Plasa ha perso il settore espositivo che riguardava la strumentazione per DJ e Producer. Nonostante questo, alcuni stand esponevano qualche anteprima interessante di cui vi vado a parlare. Nello stand Samson - che per la cronaca è un marchio distribuito in Inghilterra dalla Korg UK - era presente in anteprima assoluta il nuovo sintetizzatore a tastiera KROME della KORG. Il Krome è un Synth/Workstation disponibile nelle versioni 61 e 73 tasti con tastiera semi-pesata di tipo natural touch, e ad 88 tasti con tastiera Korg NH (Natural Weighted Hammer Action), per una più precisa emulazione dinamica durante le perfomance di piano acustico ed elettrico. Il Krome è sostanzialmente una versione più abbordabile dell’ultima ammiraglia della casa Nipponica, il KRONOS. Korg Krome si presenta estremamente elegante e minimale nel design, con la sua plancia in alluminio nero al centro della quale è presente il display TouchView™ da 7” (800 x 480 pixel), per un accesso rapido ai vari parametri e una ricerca e un caricamento pressoché immediato dei vari preset e patch con il semplice tocco, oltre che il controllo diretto dei parametri attraverso potenziometri e cursori virtuali grazie alla funzione finger-drag. Il touch screen a colori torna inoltre estremamente utile nella vista piano-roll, per l’editing delle note MIDI presenti nelle sequenze.  Krome mette a disposizione dell’utenza lo stesso pianoforte acustico "German D Grand" presente in Kronos, costituito da 88 campioni stereo a decadenza naturale (non looppati). Anche le tre tipologie di piano elettrico presenti in Krome sono state programmate alla perfezione, basandosi su una wavetable PCM che raccoglie ben 8 differenti layer di dinamica. Inoltre, i cabinet e gli effetti classici degli gli amplificatori vintage, così importanti per queste sonorità, sono stati sviluppati mediante modellazione fisica. Korg KROME contiene anche gli stessi kit "Jazz Ambience Drums" che si possono trovare su KRONOS. Come si può desumere, la dotazione sonora di Krome è davvero ricca e può contare su una wavetable PCM da 3.8 GB (48 kHz, 16-bit lineari) associata alla sintesi EDS-X (Enhanced Definition Synthesis- eXpanded) alla base dei ben 640 program e 288 combination preset. Naturalmente sarà possibile modificare, personalizzare, creare e salvare i propri suoni. La  funzione Drum Track, attivabile semplicemente tramite la pressione di un tasto, permette di riprodurre groove realistici programmati da professionisti del settore. Oltre ai 600 pattern ereditati da KRONOS, l’utente potrà crearne liberamente degli inediti. I pattern di batteria possono essere creati e utilizzati con il sequencer, oppure impiegati per fornire una guida ritmica mentre si suona.Korg Krome (pannello connessioni) è un Synth/Workstation disponibile nelle versioni 61 e 73 tasti  Nelle modalità sequencer o combi sono disponibili due arpeggiatori polifonici, i quali - oltre ai normali pattern di arpeggio - possono generare riff di chitarra e basso, o pattern di batteria. Ricca è la sezione effetti, capace di ospitarne fino a 5 differenti in insert, due master e uno “total”. Su questi potremo applicare i 193 effetti disponibili in Krome, tra cui troveremo: chorus, flanger, phaser, delay e riverberi, compressori e limiter, Grain Shifter e Talking Modulator, oltre ai già citati derivati dalla modellazione fisica di amplificatori e dalla simulazione di altoparlanti mediante la tecnologia "REMS" (Resonant structure and Electronic circuit Modeling System) brevettata da Korg. In una workstation che si rispetti non può mancare un sequencer, qui disponibile in una versione a 16 tracce e con funzioni avanzate come l’Auto Song Setup, utile quando l'ispirazione arriva mentre si sta suonando un program o una combination: basterà premere il tasto REC per avviare immediatamente la registrazione.  Le Template Song assegnano invece dei suoni alle tracce e degli effetti in base ad uno specifico genere musicale. Korg Krome, grazie alla porta USB, può essere collegato al computer e gestito, programmato direttamente dalla tua DAW software (Cubase, Ableton, Protools, Logic, ecc..) mediante un editor plug-in dedicato compatibile con gli standard VST, AU e RTAS. Nel pannello posteriore di Krome troviamo un’uscita stereo (L/R) su prese Jack da ¼”, le connessioni pedal, switch e damper, le porte MIDI In e Out, la presa USB e lo slot SD.

 

 

Per info su Korg Krome, consulta le novità di Settembre di Korg: http://www.ekomusicgroup.com

Produttore: http://www.korg.com

 

Allen & Heath ICE-16 interfaccia audio USB/Firewire 16in/16out con funzione di registrazione multitraccia su pen drive USBAllen & Heath come sempre gioca in casa al Plasa, e per quanto riguarda il mondo del recording ha presentato la nuova interfaccia audio USB/Firewire ICE-16, la quale opera a 96kHz/24-bit. L’interfaccia occupa una sola unità rack e fornisce 16 ingressi audio su connettori Jack da ¼” e altrettante uscite su connettori RCA. Su ogni canale è disponibile un led che indica la presenza del segnale e un altro che funge da indicatore di picco, entrambi operanti mediante switch sugli ingressi, oppure sulle uscite.  Allen & Heath ICE-16 si rivolge non solo allo studio di registrazione, ma strizza l’occhio soprattutto ai service e ai fonici live, i quali, oltre che registrare in multi-traccia su computer utilizzando la propria DAW preferita (Logic, Sonar, Cubase, Pro Tools, ecc.), potranno sfruttare i 16 ingressi per registrare con una risoluzione di 24-bit/48kHz su pen drive o Hard Disk collegati alla porta USB (type A) presente nel pannello frontale. In dotazione con l’interfaccia ICE-16 della Allen & Heath vengono forniti driver ASIO, per l’utilizzo su computer PC/Windows, e Core Audio per Apple MacOS.  ICE-16 è espandibile, grazie ad un sistema di linkaggio nativo tra più interfacce, il quale permetterà di incrementare il numero di I/O nel vostro sistema computer based.

 

 

Lo stand Allen & Heath al PLASA SHOW 2012 Lo stand Allen & Heath al PLASA SHOW 2012 SEZIONE DJ Pannello posteriore dell'Allen & Heath ICE-16 interfaccia audio USB/Firewire 16in/16out con funzione di registrazione multitraccia su pen drive USB Allen & Heath ICE-16 interfaccia audio USB/Firewire 16in/16out con funzione di registrazione multitraccia su pen drive USB

 

Per info su Allen & Heath  ICE-16: http://www.allen-heath.com 

Distributore Italiano: http://www.grisbymusic.it

Per approfondimenti sulle interfacce audio USB: Leggi il ns articolo cliccando qui

Per approfondimenti sulle interfacce audio FireWire: Leggi il ns articolo cliccando qui

 

AVID Pro Tools|HD Native Thunderbolt pannello frontaleCome di consueto, Avid esponeva al Plasa di Londra e tra le varie console Venue dedicate agli eventi live, concerti, ecc.. faceva bella mostra di se il nuovo sistema Pro Tools|HD Native Thunderbolt™. Questo nuovo box di dimensioni estremamente contenute permette a qualsiasi computer dotato di connessione Thunderbolt™ di usufruire della qualità di processing e delle basse latenze del sistema Pro Tools® HD, con la possibilità di collegare le interfacce audio compatibili con questo standard. Il sistema Pro Tools|HD Native Thunderbolt permetterà di utilizzare il software Pro Tools HD su qualsiasi computer, anche portatile, al quale ingegneri audio, fonici e produttori potranno, mediante le connessioni dedicate presenti nel box, collegare le interfacce Avid HD; ad esempio, la HD OMNI e l’HD I/O. Due sono le porte DigiLink presenti nel retro ed utili per il collegamento delle interfacce audio, affiancate da una presa seriale per la sincronizzazione “DigiSerial”  tra più device. Il box/interfaccia è dotato inoltre di una presa per cuffia, la quale consente di monitorare i vostri mixaggi anche su cuffie ad alta impedenza, grazie all’elevata potenza e qualità del segnale in uscita. In dotazione l’utenza troverà un cavo DigiLink dalla lunghezza di circa 3,5 metri e uno Thunderbolt. Gli utenti interessati al sistema Pro Tools HD Native, potranno quindi scegliere tra le due differenti modalità di collegamento ora disponibili nel catalogo AVID: PCIe, per computer fissi, oppure Thunderbolt (portatili e fissi). Per quanto riguarda i costi, si va dai circa 5000$ (Dollari USA) per un sistema composto da Pro Tools|HD Native (Thunderbolt, o PCIe), che include il software Pro Tools HD 10 e l’interfaccia HD OMNI, ai circa 6000 $ se invece si sceglie come hardware di I/O audio l’interfaccia HD I/O. È in atto anche un offerta di upgrade (Avid li definisce “Exchange”) per i possessori delle interfacce Digi 002, Digi 003, o Mbox Pro, i quali potranno portarsi a casa un sistema HD Native (Thunderbolt, o PCIe) con interfaccia HD OMNI al costo di circa 4000$.

 

STAND AVID AL PLASA SHOW 2012 AVID Pro Tools HD Native Thunderbolt pannello posteriore AVID Pro Tools HD Native Thunderbolt pannello frontale 

 

Per info su AVID Pro Tools|HD Native Thunderbolt: http://www.avid.com

Per approfondimenti su Thunderbolt, leggi il ns articolo cliccando qui

 


Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale settembre 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta

Privacy Policy

Cookie Policy