WINTER NAMM 2008: ANAHEIM, CALIFORNIA

Il Winter Namm di Anaheim, tornato alla formula per i soli addetti ai lavori per questa edizione 2008, ha comunque registrato circa 88.000 presenze, con un totale di 1500 espositori provenienti da tutto il mondo. Quest’anno, dal punto di vista tecnico, il Winter NAMM non ha riservato particolari novità di rilievo, e tra gli addetti ai lavori comincia a farsi sentire sempre di più la mancanza di nuove tecnologie che mettano un po’ di pepe nella quotidiana routine lavorativa. Alcune speranze arrivano dalla MIDI Manufacturer Association che si è incontrata in quel del Winter NAMM 2008 per definire le specifiche del nuovo protocollo MIDI “High Definition” (HD-MIDI). Restando in argomento MIDI, nel settore MIDI controller per DJ ha riscosso parecchio interesse il nuovo sistema di messaggi di controllo MIDI sviluppato per l’NS7 dalla Numark, molto più preciso e veloce rispetto al tradizionale MIDI Control Change. Sul fronte software, attesissimo ritorno della Spectrasonics, che con il nuovo Omnisphere - basato sul motore di sintesi STEAM ENGINE - smuove un mercato un po' statico da alcuni mesi a questa parte e si guadagna il primato per il prodotto più interessante presentato in questo NAMM. Per il mondo hardware/pro-audio, Phonic annuncia il nuovo sistema Wireless per trasmissione audio PCM (non compresso, a 16-bit, 32, 44.1 e 48kHZ) fino a 100 metri di distanza. Ora non vi resta che leggervi il reportage dal Convention Center di Anaheim, in attesa del quest’anno vicinissimo (causa festività Pasquali) MusikMesse di Francoforte.

 

STAND NUMARK

Non possiamo partire senza citare l’importante premio ricevuto dall’azienda di Cumberland in quel del NAMM. Numark si è infatti aggiudicata il primo posto nella classifica dedicata ai prodotti per DJ nel 15° “Dealer's Choice Awards” organizzato dalla rivista Musical Merchandise Review Magazine (MMR). La classifica è stata redatta in base alle votazioni espresse dai negozianti di prodotti per DJ e Strumenti musicali, i quali hanno segnalato i prodotti più venduti e più richiesti dalla clientela Statunitense.

 

Questo controller che consiste in una soluzione all-in-one dotata di due piatti motorizzati con un disco in vinile da 7" basati sullo stesso motore del TTX e una superficie di controllo USB a due canali con interfaccia audio integrata, sfrutta una nuova tecnologia MIDI ad alta risoluzione, due/tre volte più veloce e precisa dei classici MIDI Control Change. La sezione del controller dedicata al mixer offre tutto ciò che è disponibile in un mixer professionale per DJ: dai classici 4 potenziometri per canale (Eq 3 bande e gain) ai due fader per il controllo del volume, dal preascolto ai led meter per monitorare i singoli canali e il master, ai due potenziometri Master e Booth per controllare i volumidelle rispettive uscite. I due controller in stile vinile dispongono ciascuno dei tasti di trasporto (Play/Pausa, CUE e Synch), vari pulsanti per l’impostazione e la regolazione della lunghezza dei loop, 5 tasti per la memorizzazione e il richiamo veloce dei punti CUE, pulsanti + e - per il pitch bend e di due tasti rispettivamente dedicati all’attivazione del Key Lock (Master Tempo) e all’impostazione del range operativo del pitch control. In più, nell’NS7 vi sono 8 potenziometri rotativi, 8 pulsanti trigger e 2 mini slider assegnabili dall’utente. Se a questo sommiamo un crossfader professionale, il nuovo softwareSerato "Itch" (più ricco di funzioni rispetto al tradizionale Scratch Live) in dotazione e la compatibilità con il software di mixaggio audio/video Numark Cue, l'NS7 sarà sicuramente la soluzione ideale per quei DJ che vogliono una soluzione professionale di alto livello per il mixaggio su computer. La sezione audio a 24-bit dell’NS7 consiste in un’uscita Master stereo su connettori XLR Cannon bilanciati e RCA sbilanciati, una Booth su connettori RCA, un ingresso microfonico e uno stereo line (Aux In) presenti nel pannello frontale, e un’uscita cuffia (formato stereo Jack da 1/4” e mini-Jack 1/8”) con potenziometro di volume dedicato. L’ingresso Aux In, il quale può essere attivato/disattivato mediante un interruttore On/Off, dispone di un potenziometro per la regolazione del guadagno e di un Eq due bande. La scocca completamente in metallo ne conferma la robustezza, particolare non da poco per il trasporto on-the-road. Per ulteriori informazioni sul software Serato Itch consultate il reportage dallo Stand della Serato.

 

MixMeister, il software della Numark dedicato al montaggio audio, approda anche su piattaforma Mac grazie alla nuova versione 7.2 presentata ufficialmente al Winter NAMM 2008. Estremamente intuitivo, MixMeister ha ottenuto un ottimo successo tra chi si occupa di mixaggio di compilation e megamix radiofonici, per via dell’eccezionale algoritmo capace di calcolare automaticamente la velocità in BPM e la tonalità di un brano audio. Questo permette di caricare direttamente le song in MixMeister e di vederle automaticamente messe in sequenza e a tempo tra di loro. Ovviamente l’utente potrà poi apportare tutte le modifiche del caso, operare di audio editing, applicare effetti VST alle singole tracce, ecc.. MixMeister è disponibile in due versioni: quella Studio per il montaggio audio, e quella Fusion che aggiunge interessanti funzioni utili alle esibizioni dal vivo e nei DJ-Set, come un’uscita audio addizionale per il pre-ascolto, il supporto di superfici di controllo MIDI per controllare parametri come volume, pan, eq, filtri ed effetti VST tramite MIDI Learn.

 

Due le novità che riguardano l’iDJ2 della Numark, consolle di mixaggio all-in-one per iPod e memorie di massa USB. La prima riguarda il nuovo “iDJ2 Road Case” (identificabile a catalogo con la sigla “CS-5”) che consiste in un case rigido per il trasporto dell’iDJ2, con cassetto estraibile per il posizionamento di una tastiera da usare con l’apparecchio e scompartimento dedicato ai cavi. La seconda riguarda la nuova versione 1.9 del FirmWare. Novità più importante di questo aggiornamento è la possibilità di collegare lettori CD e DVD alle porte USB dell’apparecchio, per poter così utilizzare le tracce audio e i file presenti su questi supporti. Una volta collegato un lettore CD/DVD e inserito un supporto contente musica (audio o file), questo verrà riconosciuto come un “volumes” nella library e le tracce in esso presenti potranno essere caricate nei deck, oppure inserite nel “Crate”. Potrete inviare un intero CD-Audio nel Crate, usufruendo della funzione “To Crate at album level” disponibile nella finestra “Library Album browser”. Migliorato anche il browser, in particolare i risultati delle ricerche appaiono molto più velocemente, anche per le Library da migliaia e migliaia di file. Per questo è necessario processare le librerie di file mediante il nuovo editor Librarian dedicato (Vers. 1.5). In questa nuova release del FirmWare si aggiunge la funzione di eliminazione del silenzio, la quale torna molto utile con i file .MP3 e ACC, dato che molti software di encoding utilizzati per creare questi file aggiungono alcuni secondi di silenzio alle tracce. Il calcolo del silenzio viene effettuato dall’Editor Librarian durante l’analisi BPM e la generazione del profilo.

 

Il Numark TTi è un giradischi dotato di porta USB e di un dock universale per il collegamento di un iPod, che permette di registrare i dischi in vinile su computer e/o direttamente sull’iPod. Il TTi è equipaggiato di un’uscita line per il collegamento audio tradizionale a mixer o amplificatori, la quale permette di ascoltare i dischi in vinile oppure le canzoni presenti nell’iPod inserito nell’apposito dock. TTi fornisce tutta una serie di controlli dedicati all’iPod, che permettono di gestire, riprodurre e ricercare le tracce audio presenti nell’iPod inserito nell’apposito dock. Il giradischi opera a 33 e 45 giri (78 giri emulabili mediante il software in dotazione) e ha un pitch control con un range operativo +/-10%. Insieme al TTi troverete il software EZ Vinyl Converter 2, per PC, ed EZ Audio Converter per MAC: la via più semplice per registrare i vostri vinili e convertirli per l’uso con iTunes. Grazie alla tecnologia Gracenote® MusicID, il software EZ Vinyl Converter 2 analizza i vostri brani e ne ricava automaticamente le informazioni (titolo, artista, album, ecc.). EZ Audio Converter vi permette invece di digitare ed includere nei track ID del brano le varie informazioni sul file audio. Numark TTi è il giradischi ideale per i DJ alle prime armi, la casa, e per chiunque volesse registrare i propri dischi in vinile in modo estremamente intuitivo sull’iPod o sul computer. 


STAND AKAI PROFESSIONAL

Grande interesse per le 3 novità AKAI, che hanno attirato molti artisti importanti presso lo stand. Partiamo con la nuova MPC5000, dotata di su un sistema operativo migliorato e potenziato, un motore audio equipaggiato di un Sintetizzatore Virtual Analog con 20 voci di polifonia, 3 oscillatori e filtro multimodo risonante, Hard Disk Recording a 8 tracce su HD da 80 GB integrato, e un MIDI sequencer con risoluzione di 960 PPQN ed editing degli eventi MIDI in stile Piano roll. Perfetta per l’uso dal vivo e in studio di registrazione, l’MPC5000 viene fornita con più di 300 preset di suoni per il synth integrato e di ben 600MB di campioni (one-shot, loop, ecc.) prodotti dalla LoopMasters.com e allocati sull’HD interno. Non più un semplice campionatore, ma una vera e propria macchina per la produzione, registrazione e sintesi sonora. Dall’Electro all’Hip-Hop, dalla House all’ R’n’B, dalla Dance alla Techno, dal DJ al tastierista, dallo studio al palco, dal teatro agli studi radiotelevisivi, tante diverse esigenze che ora possono contare su una nuova e potente soluzione. Il sistema operativo, rivisto rispetto alle precedenti versioni, offre ora una navigabilità ed un editing dei parametri molto più intuitivi ed immediati, grazie ai numerosi controlli fisici (fader e potenziometri) associati ai rispettivi parametri mostrati nell’ampio display LCD (inclinabile). Grazie a tutto questo, il synth virtual analog integrato ricalca anche per semplicità di programmazione i suoi predecessori analogici, godendo però di un filtro multi modo risonante operante fino ad 8 poli, il quale – in aggiunta ai classici HP, LP e BP – fornisce 3 filtri a modello analogico e 3 “Vocal Formnat”; questi ultimi capaci di avvicinarsi alle sonorità tipiche di un talkbox. Il campionatore, con 64 voci di polifonia, ha ora nuove funzioni rispetto alle precedenti MPC, come la versione 2.0 del “Chop-Shop”, la quale separa i loop stereo in singoli campioni one-shot per poi assegnarli automaticamente ai pad. L’editing della forma d’onda è facilitato grazie all’enorme display LCD retro-illuminato, display che rende molto accattivante la sezione di Hard Disk Recording, visualizzando dettagliatamente tutte ed 8 le tracce registrate come si è soliti vederle in una schermata di un software multitraccia. Anche il mixer, ora non più dedicato esclusivamente ai Pad, ma a tutte le tracce riprodotte dall’MPC5000 (audio, synth e pad) semplificherà notevolmente il lavoro sulle song prodotte dalla MPC. Novità anche nella sezione effetti, ora basata su 4 bus da 2 effetti ciascuno. 64 sono i MB di RAM in dotazione (espandibili a 192MB mediante il kit AKAI EXM-E3), 10 le uscite audio analogiche formato Jack da ¼”, più ADAT, S/PDIF . Gli ingressi presenti nella MPC5000 sono i seguenti: Mic/Line Combo XLR/Jack x 2 e Phono RCA L/R (per giradischi). 2 le porte MIDI In, 4 quelle out. Optional: Masterizzatore CD/DVD player. L’AKAI PRO MPD32 è il MIDI Controller USB ideale per DJ, producer e musicisti. Grazie ai PAD sensibili alla dinamica e alla funzione Note Repeat, la quale permette di creare effetti ritmici (pattern, rullate, ecc.) trasmissibili via MIDI tenendo semplicemente premuti i PAD, l’MPD32 è il MIDI controller perfetto per suonare le parti di batteria nelle tue produzioni. Punto di forza di questo controller è la sezione di controllo, che può contare su 8 pulsanti (CC, PC), 8 fader e 8 potenziometri rotativi a 360° di buona qualità in grado di inviare messaggi di MIDI Control Change, che lo rendono un’ottima scelta come superficie di controllo per software come Ableton Live dal vivo, oltre che per Cubase, Sonar, e plug-in vari. Non mi dilungo oltre con al notizia, perché vi rimando alla recensione e al demo video che potete visualizzare ciccando qui. L’XR20 della AKAI è invece una drum machine/groovebox dotata di suoni professionali: batterie, percussioni, bassi, synth, effetti sonori, campioni vocali, ecc.. 700 sono i suoni disponibili al suo interno, e per dare un tocco di personalità in più al vostro beat potrete utilizzare il multieffetto integrato con Riverbero, EQ e compressore. Un ingresso microfono permette di mixare una sorgente vocale al beat prodotto internamente dall’XR20; caratteristica che rende lo strumento ottimale per performance live di MC, Rapper, ecc.. I 12 pad sono retro-illuminati e quando si riproduce una sequenza, il pad assegnato al suono riprodotto si illumina, seguendo la sequenza registrata. Nell’XR20 sono disponibili campioni one-shot di batterie elettroniche (one-shot), hits, bassi e synth per creare sequenze di impatto in poco tempo per i generi hip-hop, Electro e Dance. Tutti suoni di qualità professionale come da tradizione AKAI. Numark e AKAI sono distribuite in Italia dalla EKOMUSICGROUP S.P.A..

 

STAND PHONIC

Grazie all’enorme successo delle periferiche audio FireFly e dei mixer HelixBoard, Phonic si addentra ulteriormente nel mondo della computer music, presentando i primi sistemi ibridi USB 2.0/FireWire. I futuri prodotti Phonic, in particolare la nuova linea di mixer Helixboard Universal e Helixboard Core saranno quindi aperti ad entrambe le tecnologie di collegamento più diffuse, senza la necessità di ricorrere a fastidiosi adattatori. Altra interessante novità, riguarda la nuova tecnologia di trasferimento audio senza fili (2.4 GHz) non compresso, che permette di trasmettere audio digitale in formato PCM a 16-bit/32, 44.1 e 48kHz (selezionabile dall’utente) fino a 100 metri di distanza. Grazie all’enorme successo delle periferiche audio FireFly e dei mixer HelixBoard, Phonic si addentra ulteriormente nel mondo della computer music, presentando i primi sistemi ibridi USB 2.0/FireWire. I futuri prodotti Phonic, in particolare la nuova linea di mixer Helixboard Universal e Helixboard Core saranno quindi aperti ad entrambe le tecnologie di collegamento più diffuse, senza la necessità di ricorrere a fastidiosi adattatori. Altra interessante novità, riguarda la nuova tecnologia di trasferimento audio senza fili (2.4 GHz) non compresso, che permette di trasmettere audio digitale in formato PCM a 16-bit/32, 44.1 e 48kHz (selezionabile dall’utente) fino a 100 metri di distanza. Ogni trasmettitore e ricevitore potrà essere eventualmente collegato in cascata con altre 5 unità. Oltre ai moduli W5 e W7, compatibili tra di loro ed esposti al NAMM, questa tecnologia sarà altresì integrata in altri prodotti del catalogo Phonic, partendo per ora dai nuovi mixer. W5 è il kit che comprende trasmettitore e ricevitore collegabile a qualsiasi sorgente o ingresso audio, mentre sotto la sigla W7 si cela la scheda di espansione dedicata ai prodotti della Phonic compatibili con questa nuova tecnologia. Il Kit W5 dispone invece di porte stereo analogiche RCA e di collegamento USB 2.0… già trasmissione/ricezione Wireless anche per l’audio del vostro computer!!! Riassumendo, Phonic ha ora 5 loghi identificativi per i propri prodotti: “Universal”, per i prodotti che comprendono i collegamenti FireWire, USB 2.0 e Wireless; “Core” per i prodotti dotati di FireWire e USB 2.0; “W” per i prodotti pronti per l’uso con i nuovi sistemi Wireless PCM. Restano gli appellativi “FireWire” e “U.S.B.” per i prodotti dotati di una singola connessione al computer, Firewire, oppure USB, che per quest’ultimo standard diventa esclusivamente di tipo 2.0, capace quindi di registrazione multitraccia su computer (non più solo uno stereo I/O come nei precedenti Helixboard USB, basati sulla tecnologia 1.0). Sul fronte della diffusione, Phonic ha esposto la nuova serie di diffusori Conquest e i nuovi Subwoofer amplificati Nexus, con cono da 15” e disponibili in due modelli da 900W di picco: l’A915SB, con amplificatore 450W RMS, I/O XLR, filtro passa basso (80, 120, 160Hz) e circuito di protezione integrato, e l’A935SB che si differenzia per la presenza di un ulteriore amplificatore stereo da 100W RMS per canale, con uscite Jack da ¼” collegabili a diffusori passivi. Altre novità e maggiori info saranno disponibili al MusikMesse di Francoforte. Phonic è distribuita Italia da EkoMusicGroup S.P.A.

 

STAND SPECTRASONICS

Come accennato, sul fronte software attesissimo ritorno della Spectrasonics, che con il nuovo Omnisphere - basato sul nuovo motore di sintesi STEAM ENGINE - smuove un mercato un po' statico da alcuni mesi a questa parte e si guadagna il primato per il prodotto più interessante presentato in questo NAMM. È stato un piacere incontrare Diego Stocco, sound designer anche per Atmosphere e Stylus RMX (ora trasferitosi ad L.A.) e seguire le sue dimostrazioni e la spiegazione delle fasi di realizzazione della wavetable di questo interessantissimo plug-in, che verrà commercializzato il 15 Settembre 2008. Nella core library in dotazione con il plug-in (40/50GB circa!!!) sono presenti suoni creati attraverso una nuova tecnica chiamata "Psychoacoustic Sampling", campionando sorgenti particolari e inedite, utilizzando tecniche di ripresa microfonica innovative: dal pianoforte in fiamme, ad uno stendi panni amplificato dalle casse di risonanza di due chitarre "suonato" da un archetto, oltre ad altre migliaia di nuove “soundsources” (patch o suoni) che coprono anche sonorità più classiche, vintage e acustiche. Il motore sonoro STEAM comprende le sintesi FM, Polyphonic Ring Mod, Waveshaping, Polyphonic Granular; Omnisphere non è un rompler perchè le forme d'onda del sintetizzatore sono generate in real time, una sorta di ibrido davvero interessante. Omnisphere è multitimbrico a 8 parti, con una potente sezione effetti e arpeggiatore per parte (che attraverso la funzione Groove Lock permette di trasferire il feel di ogni groove di Stylus RMX direttamente all'arpeggiatore), un browser con sistema di ricerca avanzato e sensibile al contesto. Offre un doppio filtro multimodo, una modalità unisono avanzata per suoni estremamente potenti e tosti (che include anche una nuova modalità chiamata "Harmonia"), inviluppi innovati “randomizzabili” attraverso il "Chaos Envelopes", e un routing di modulazione estremamente flessibile, chiamato per l'appunto Flex-Mod. Spectrasonics Omnisphere sarà disponibile per PC e Mac nei formati VST, Audio Units e RTAS. Upgrade possibile per i possessori di Atmosphere. Incredibile e innovativo: Eric Persing e il suo staff Spectrasonics hanno fatto di nuovo centro. Per ulteriori info vi consiglio di visitare costantemente il sito del produttore, costantemente aggiornato con video che illustrano le varie potenzialità del prodotto. Per averlo, pazientate fino a Settembre!!! Spectrasonics è distribuita in Italia da MidiMusic.


STAND ACCESS

Come sempre uno stand impeccabile quello della Access, contenuto ma accogliente con comodi divanetti per immergersi in tranquillità nel mondo dei vari modelli di synth Virus. Novità principale è senza dubbio il Virus TI Snow, modello della linea Total Integration dalle dimensioni compatte ideale per l’uso dal vivo. Virus TI Snow è dotato di più di 1000 suoni pronti all’uso (64 performance multi, 512 patch RAM e 512 patch ROM), accessibili mediante la pressione di pochi tasti (un massimo di 4 contemporaneamente), ed utilizzabili ed editabili anche all’interno del plug-in Virus Control disponibile in formato VST, AU e RTAS. Grazie a 3 manopole programmabili che consentono il pieno controllo sui principali parametri di ogni patch (filtri, o inviluppo, ad esempio) senza dover entrare nel menu di programmazione, il Virus TI Snow è al 100% compatibile con tutte le patch create per la serie TI ed è multitimbrico a 4 parti, con una polifonia massima di 50 voci. L’oscillatore include i modelli virtual analog, hypersaw, wavetable e graintable. La sezione filtri è caratterizzata da 2 filtri multi modo (HP, LP, BP, BS) e da un filtro che emula i filtri del Moog a 1-4 poli, con auto oscillazione e molto altro. La sezione FX consente di poter usare contemporaneamente effetti di riverbero, delay, EQ, distorsione, lo-fi, bass boost, phaser e chorus/flanger. Sul pannello posteriore sono presenti una coppia stereo di ingressi ed uscite analogiche, ingressi ed uscite MIDI, connettore USB per il collegamento al computer ed usufruire delle funzionalità della tecnologia Total Integration. Virus TI Snow viene fornito inoltre con una custodia per il trasporto dell’apparecchio e con ulteriore spazio per l’alimentatore e cavi aggiuntivi. Grazie al sistema Total Integration, Virus TI Snow può essere utilizzato come interfaccia audio/MIDI USB con i seguenti software host: Apple Logic 8, Steinberg Cubase 4, Ableton Live 7, Digidesign Pro Tools 7.4, Cakewalk Sonar 7, ImageLine e FL Studio 7.4. Atomizer è un’altra novità anticipata dalla Access, e disponibile in futuro in via gratuita per tutti gli utenti Virus TI. Atomizer permette di sezionare (slice) e riprodurre campioni audio in tempo reale utilizzando una tastiera MIDI. I campioni audio, loop, ecc. saranno automaticamente sincronizzati alla velocità in BPM del vostro progetto. Utilizzabile su una sorgente esterna, come ad esempio una voce, o un synth permette di ricreare interessati effetti sonori durante le vostre performance live, oppure di registrare quanto effettuato nel vostro sequencer per poi editarlo in tutta tranquillità. Utilizzando la modulation wheel di una tastiera MIDI, che opererà come un crossfader, sarà possibile ricreare remix in tempo reale, mentre attraverso la leva del pitch-bend potrai cambiare il pitch nel range di 4 ottave. Gli effetti integrati, anch’essi usabili in tempo reale, permetteranno di creare sonorità elettroniche attuali ed accattivanti, grazie alla riduzione del sample rate e della risoluzione in bit. Access è distribuita in Italia dalla SoundWave.

 

STAND DAVE SMITH INSTRUMENTS

Due le novità per il grande Dave, sempre gentilissimo e disponibile ad accoglierci presso il suo stand. Si tratta dei prototipi del Prophet 8 versione rack e della Drum machine desktop LinnDrum II Analog, quest’ultima progettata in collaborazione con Roger Linn. Rispetto alla versione digitale (commercializzata dalla Roger Linn Design), la LinnDrum II Analog dispone di un synth analogico a 4 voci di polifonia e di una sezione di controllo con ben 27 potenziometri rotativi destinati all’editing dei parametri dei synth analogico e digitale integrati.

 

PLUGIATOR

Use Audio Inc. ha presentato il synth da tavolo DSP Based Plugiator, nel quale si possono ospitare fino ad 8 differenti synth, tra i quali figurano storici e apprezzati strumenti appartenenti alla piattaforma Creamware Scope. 3 sono i plug-in venduti insieme al Plugiator: Minimax (ottima riproduzione del MiniMoog), LightWave (basato su wavetable) e una replica a modelli fisici dell’organo Hammond B3. In più, a tutti gli utenti che si registreranno dopo aver acquistato il prodotto, Use Audio regalerà il vocoder Vocodizer utilizzabile mediante l’ingresso microfonico. L’utente potrà inoltre espandere il proprio Plugiator acquistando gli strumenti opzionali Prodyssey (emulazione dell’Arp Odyssey), Pro-12 (Prophet 5), l’innovativo synth FMagia e il modulo Drums’n’Bass, che include un drum kit elettronico e un bass synth. L’hardware può salvare fino a 100 preset per ciascun plug-in e la polifonia massima raggiungibile è di 10/12 note, mentre l’unico limite più evidente è la multitimbricità assente: si suona un solo synth per volta. Oltre ai controlli per la selezione del plug-in e dei rispettivi preset (10 tasti dedicati per il richiamo veloce dei preferiti), l’hardware di Plugiator è dotato di 8 potenziometri rotativi per il controllo dei parametri di editing fondamentali e può essere controllato da una tastiera MIDI esterna, o da un sequencer attraverso messaggi di MIDI CC e Program Change. Per la modifica dettagliata dei suoni e per l’organizzazione degli stessi viene fornito un software in dotazione che, collegato lo strumento alla porta USB del computer, mostra i vari synth in formato virtuale, rendendo così facilmente visibile ed editabile ogni parametro in punta di mouse. Il software è linkato al server principale della Use Audio e permette di accedere ad eventuali nuovi preset, che potranno essere ascoltati e scaricati direttamente nello strumento via Web.

 

EUPHONIX

La linea Artist Series presentata in occasione del ventennale della azienda è costituita dai due prodotti MC Control e MC Mix, due superfici di controllo modulari che portano per la prima volta il design, l'ergonomicità, la risoluzione e la velocità delle console professionali high-end Euphonix alla portata di tutti gli appassionati di computer music. MC Control e MC Mix si integrano con estrema facilità in qualsiasi studio, con la possibilità di collegare insieme fino a quattro unità per realizzare una più ampia superficie di controllo. I fader motorizzati integrati nell’Artist Series sono gli eccezionali ALPS da 100mm. MC Control e MC Mix sfruttano il protocollo EuCon™ sviluppato dalla stessa Euphonix per garantire il controllo simultaneo di molteplici applicazioni e computer tramite cavo Ethernet ad una velocità 250 volte superiore e ad una risoluzione otto volte superiore rispetto al protocollo MIDI. Euphonix ha collaborato a lungo con i principali sviluppatori software Apple, Steinberg, MOTU e molti altri per integrare alla perfezione il supporto nativo EuCon all'interno delle singole DAW e garantire la massima risoluzione e il controllo immediato su tutte le principali funzioni. MC Control e MC Mix supportano anche i protocolli HUI e Mackie Control per una flessibilità ancora maggiore. Applicazioni compatibili con i controller della serie Artist Series: Cubase, Nuendo, Reason, ProTools, Digital Performer, Logic, Final Cut, Sountrack e Live. Euphonix è distribuita in Italia da MidiWare.

 

STAND SERATO

Come vi avevo scritto nella mia recensione di Scratch Live pubblicata tempo fa, durante le fiere internazionali era ormai diventata una consuetudine vedere i ragazzi della Serato colloquiare nei salotti nascosti degli stand “importanti” con i presidenti delle varie aziende leader del settore DJ Equipment… Il frutto più succoso di questi incontri è il nuovo progetto Serato “ITCH”, abbracciato per ora da Numark e Vestax, ma probabilmente presto integrato in altri prodotti di altri brand. ITCH è un software che la Serato dà in licenza ad altre aziende produttrici di controller MIDI/interfacce audio dedicati, che rispondano a determinati requisiti, come l’utilizzo di messaggi di controllo MIDI più veloci e con una maggior risoluzione rispetto ai tradizionali MIDI CC. Il software Serato ITCH offre le classiche funzioni di un software professionale per DJ, dalla gestione della libreria e delle tracce al mixaggio, fino al processing. Il processamento e il mixaggio del segnale audio avviene completamente all’interno del software stesso, controllato nei minimi dettagli e in modo estremamente preciso dall’hardware dedicato. L’audio resta quindi sotto il dominio digitale di ITCH, fino alla fase di conversione in analogico prima delle uscite audio Master. La tecnologia ITCH non necessita di mappature, e i prodotti hardware per ITCH sono già predisposti per lavorare con questo software, senza necessitare della minima configurazione da parte dell’utente. ITCH supporta le play-list iTunes e garantisce la piena compatibilità con quelle del Serato Scracth Live, compatibilità che consiste anche nella condivisione dei Crate, dei punti di Cue e dei loop. Naturalmente, ITCH è compatibile con i più diffusi formati audio digitali: AIFF, WAV, MP3 e AAC. Dal Serato Scracth Live, ITCH ha ereditato la semplicità grafica che lo ha reso famoso, la particolare colorazione delle forma d’onda in base alle frequenze presenti in essa, la funzione di ottimizzazione del Gain e il calcolo dei BPM, ecc. ecc.. Ulteriori informazioni saranno disponibili nell’ormai vicinissimo MusikMesse.


 

STAND DIGIDESIGN

Due gli aggiornamenti presentati al NAMM da parte del team Advanced Instrument Research (A.I.R.), dedicati al sintetizzatore RTAS Hybrid™ e alla drum machine Strike™. Entrambi gli aggiornamenti sono gratuiti per tutti gli utenti fino al 22 Marzo (successivamente costeranno intorno ai 20$) e oltre a nuove funzioni e caratteristiche vanno ad espandere anche la dotazione sonora dei due plug-in. Nella versione 1.5 di Hybrid sono stati inseriti un nuovo filtro VCF che permette di ottenere sonorità in stile analogico, 5 nuove modalità di saturazione per il filtro (Distort, Hard Clip, Rectify, Bit Crush e Resample), 330 nuovi preset. Strike Content Expansion consta di oltre 300MB di suoni registrati ad alta definizione pronti ad espandere la dotazione timbrica del “batterista virtuale” Digidesign. L’utilizzatore potrà intervenire su parametri avanzati come complessità, intensità e posizionamento virtuale dei microfoni. 100 sono i nuovi stili compresi nel pacchetto programmati da artisti di vari generi. Due sono invece i pacchetti hardware/software presentati al NAMM:. Pro Tools Music Creation Studio, che comprende un’interfaccia audio Mbox 2, il software ProTools 7.4, una tastiera MIDI M-Audio Axiom® 25, un microfono cardioide M-Audio® Nova® e un pacchetto sostanzioso di plug-in Digidesign e Bomb Factory. Chiude la dotazione un paio di monitor M-Audio Studiophile™ AV40. Pro Tools Personal Studio bundle include una Mbox® 2 Mini, Pro Tools LE 7.4, il microfono M-Audio Nova e i monitor Studiophile AV40. I sistemi sono forniti dei cavi per il collegament. Per ulteriori info e download visita il sito Digidesign.

 

STAND VESTAX

Vestax ha presentato vari controller in quel del NAMM ’08. VCI-300 è il nuovo controller dedicato al software SERATO “ITCH” (fornito in dotazione), con interfaccia audio 4In/4Out integrata, che emula una console tradizionale per DJ in un prodotto USB compatto. La sezione di controllo di ogni deck dispone di una jog wheel (stessa tecnologia del VCI-100, ma ricoperte di gomma e dotate di un sistema anti-vibrazione utile ad evitare movimenti involontari), fader per il controllo del volume, tasti CUE e Play/Pause, fader per la regolazione del pitch control, 3 tasti per i punti i di CUE/Loop IN, altrettanti per il loop Out. Due tasti rispettivamente dedicati all’attivazione del Key-Lock e dell’Auto-Synch, un tasto Auto Loop associato ad altri due tasti per la regolazione della lunghezza (Half e Double), 3 potenziometri per il controllo dell’EQ 3 bande, uno per il Gain. Sopra la sezione fader, al centro della console, è presente la sezione di navigazione per la ricerca dei file all’interno del browser e quella di preascolto. Chiudono la dotazione il crossfader con curva di dissolvenza variabile e i potenziometri per il controllo delle uscite Master e Monitor. VCI-1B è il primo MIDI controller USB motorizzato della Vestax, definito “USB TURNTABLE” perché dotato di un vinile di controllo, ma purtroppo ben lontano dalla solidità dei giradischi tradizionali, offre un fader dalla lunga corsa per il pitch control, tasti Play e Cue di dimensioni generose e altri 8 tasti più piccoli per trasporto e impostazione/richiamo dei punti di CUE. I tasti sono tutti in gomma. VCM-600 è invece il DJ-MIDI controller USB progettato dalla Vestax per l’uso con Ableton Live e con altri software MIDI CC compatibili. La superficie di controllo del VCM-600 si basa su 6 channel strip dotati di un fader affiancato da 3 mini tasti (Mute, Solo e Rec), 4 pulsantini, tasto play, potenziometri rotativi grandi, altri 6 più piccoli e 3 pulsanti assegnabili. I tasti tutti retro-illuminati, permettono l’uso anche in situazioni dalla precaria illuminazione, situazioni in cui torneranno molto utili anche i due led laterali per l’illuminazione dell’intera plancia. L’area di sinistra del controller, definibile come zona “Master” offre 3 fader verticali, un crossfader, 8 potenziometri rotativi, altrettanti pulsanti retro-illuminati, tasti di trasporto e altri 4 potenziometri (gestione dei ritorni e delle uscite). VCM-600 e VCI-300 sono compatibili Windows e MacOs.

 

NEWS DAI CORRIDOI…

Al NAMM circolava il primo prototipo di OTUS, la nuova e bellissima superficie di controllo MIDI per DJ della Finlandese EKS, già produttrice della XP10, il primo controller USB con scheda audio integrata apparso sul mercato. Per ora si sa che la scocca di OTUS sarà in alluminio, esteticamente bellissima e futurista, prevalentemente basata sulla tecnologia stile touch/screen, con una wheel da 7,5” dotata di illuminazione strategica, 4 piccole wheel poste sugli angoli, Play, CUE, un touch Pad X/Y, un tasto dedicato per passare da un deck all’altro nel vostro software di mixaggio, e un pitch control senza il tradizionale fader, ma controllabile con la punta delle punta delle dita nel classico stile ribbon controller. 11 i potenziometri rotativi. Presentazione ufficiale, conferme ed elenco completo delle caratteristiche/funzionalità al Musikmesse di Francoforte… Evento dove si potrà toccare con mano anche il nuovo controller Reloop Digital Jockey, di cui già si parlava tra i corridoi del NAMM. Niente di particolare in questo caso, classica superficie di controllo MIDI 2 canali (disponibile con e senza interfaccia audio). Nulla di nuovo dal fronte Native Instruments, che come si sa è da tempo impegnata nella realizzazione di un controller per il suo Traktor, ma che attende intelligentemente le mosse della concorrenza. Ecler partorirà invece 3 nuovi modelli della serie NUO (2.0, 3.0 e 4.0) e un nuovo EVO, probabilmente l’EVO4, ma non è assicurato, visto che nascono alcune perplessità sul fatto di avere a catalogo un mixer a 4 ed uno, l’EVO5, a 5 canali… Per queste e altre novità consultate quindi il Reportage dedicato al Musikmesse 2008 di Francoforte.


Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale settembre 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy