KORG MINILOGUE SINTETIZZATORE ANALOGICO POLIFONICO

Korg minilogue sintetizzatore analogico polifonico a 4 voci

Korg minilogue presentato al Winter Namm Show 2016 è un sintetizzatore analogico con 4 voci di polifonia, una tastiera a 37 tasti slim dotato di ben 200 memorie program, di un display OLED ad alta visibilità, che grazie alla funzione oscilloscopio visualizza la forma d’onda risultante dalle impostazioni applicate dall’utente, e di un sequencer polifonico a 16 step. Korg minilogue offre ben 8 distinte modalità di configurazione delle voci, ognuna delle quali ne distribuisce la polifonia a seconda delle necessità. Il modo POLY consente di riprodurre 4 voci di polifonia distinte utili quando si vuole registrare e quindi riprodurre una sequenza senza che una nota venga interrotta dalla/e successiva/e, quello DUO ci permette di configurare minologue come due distinti sintetizzatori da 2 voci di polifonia ciascuno, mentre UNISON unisce in layer le 4 voci all’unisono per originare un unico e potente suono monofonico. In MONO funziona come un tradizionale synth mono con sub-oscillatore, mentre in configurazione CHORD permette la creazione di accordi (max 4 note) e in quella DELAY (da non confondere con l’effetto di cui parleremo dopo) fa sì che la seconda e la quarta voce vengano riprodotte consecutivamente alla prima voce generando un comportamento simile al delay. ARP attiva la modalità arpeggio nella quale le 4 note di polifonia vengono distribuite in sequenza. Interessante il modo SIDE CHAIN: suonando una nota (voce) si abbasserà il volume della precedente.

 

FOTO GALLERY KORG minilogue

 

I circuiti e la struttura di sintesi del minilogue sono progettati per fornire un’ottima versatilità sonora, dalla creazione di bassi e lead alla generazione di tappeti e arpeggi. Alla base di questo synth analogico vi sono due VCO da due voci di polifonia ciascuno, che possono riprodurre forme d’onda a dente di sega discendente, triangolare, o quadra, e un generatore di rumore. Ogni oscillatore dispone di impostazioni per la regolazione dell’intonazione ad ottave mediante uno switch e per semitoni tramite il potenziometro rotativo pitch. In prossimità di entrambi gli oscillatori troviamo un potenziometro shape che consente di plasmare ulteriormente la forma d’onda e poco sotto vi è la sezione di intermodulazione tra i due VCO nella quale troviamo le funzioni sync, modulazione incrociata con relativo potenziometro per impostarne l’intensità e lo switch per l’attivazione del ring modulator. Presente anche un potenziometro per dosare l’intensità d’intervento della modulazione sul pitch mediante l’inviluppo. La sezione mixer comprende i rispettivi controlli rotativi utili alla regolazione del volume di VCO 1, VCO 2 e NOISE.

 

Per info/acquisto Korg minilogue: clicca qui 

 

VIDEO DI PRESENTAZIONE UFFICIALE KORG minilogue

 

 

Supporta gli articoli di questo sito con un piccolo contributo tramite il sistema Google ContributorIl segnale confluisce quindi nel filtro (VCF) passa basso con pendenza configurabile a 2 o 4 poli, controllo di risonanza, interruttori per l’attivazione delle modulazioni key track e velocity, e un potenziometro rotativo per il controllo dell’intensità della modulazione indotta dall’inviluppo. 2 sono i generatori di inviluppo ADSR di cui Korg minilogue è dotato, uno operante sull’amplificatore (AMP EG) e l’altro (EG) usufruibile come sorgente per la modulazione del filtro e dell’intonazione degli oscillatori. Il LFO offre 3 forme d’onda (le stesse viste prima nei VCO) tra le quali potremo selezionare quella assegnabile alla modulazione di una delle tre destinazioni (Target): intonazione degli oscillatori, parametro shape, oppure cut-off del filtro. I controlli per la configurazione dell’LFO sono i classici velocità e intensità. Il minilogue della Korg include anche un delay che ricalca il comportamento non lineare tipico dei delay a nastro, il quale è posizionabile con l’ausilio dell’interruttore a tre posizioni “OUTPUT ROUTING” a valle o a monte del filtro, oppure bypassabile. I parametri per la configurazione dell’effetto di delay sono tempo, velocità e filtro passa alte. Il sequencer polifonico a 16 step integrato consente di registrare (con funzione overdub) in tempo reale quanto suonato sulla tastiera, oppure di programmare la sequenza inserendo più semplicemente le note una ad una. All’interno della sequenza è possibile registrare anche i movimenti, ovvero le automazioni di un massimo di 4 potenziometri/parametri (funzione Motion Sequence).

 

 

 

Come premesso il Korg minilogue gode di una sostanziosa memoria, grazie a 100 preset di fabbrica e altrettanti preset utente nei quali potremo salvare tutte le impostazioni di un “program”: dalla configurazione delle voci al suono generato, incluse le impostazioni dello step sequencer e del delay. 8 sono i program catalogabili come “favoriti” e quindi richiamabili rapidamente da altrettanti pulsanti. Per la produzione del minilogue, Korg ha impiegato materiali di qualità, dal pannello frontale in alluminio sabbiato da 2mm di spessore al pannello posteriore in legno, oltre ai potenziometri rotativi con albero in metallo e rispettive manopole in gomma. La tastiera è la stessa a passo corto sensibile alla velocity già implementata in altri recenti synth analogici della Korg, quali MS20mini e Arp Odyssey, e può arrivare a coprire un range di 5 ottave grazie alla trasposizione effettuabile con l’apposita leva. Sulla sinistra del pannello del Korg minilogue troviamo i potenziometri per la regolazione del volume master e quello per l’impostazione del tempo (BPM) “internal”. Come usuale nei sintetizzatori di casa Korg, anche nel minilogue non si è certo risparmiato sulla connettività. Ad esempio, per l’interazione via MIDI con altri strumenti o computer possiamo contare sia sulle tradizionali porte IN e OUT su connettori DIN pentapolari, sia sulla porta USB di tipo B, mentre per la sincronizzazione con altre apparecchiature analogiche ritroviamo le connessioni mini-jack Sync In e Sync Out. Uscita master, cuffia e audio input sono invece in formato jack da ¼”. Per l’alimentazione del prodotto, in dotazione troviamo l’adattatore (DC9V) Korg KA350. Il Korg minilogue pesa circa 3KG, per un ingombro di 50x30x8,5cm.

 

 

Per info/acquisto Korg minilogue: clicca qui 

Sito Web distributore Italiano: http://www.ekomusicgroup.com

Sito Web Produttore: http://www.korg.com

Consulta tutte le notizie Korg dal Winter NAMM 2016: clicca qui

Consulta il nostro reportage dal Winter Namm 2016: clicca qui

 

SERVIZI & CORSI DELL'ALAR’S RECORDING STUDIO

CBCM

Per info sul nostro Corso Base di Mixaggio per DJ: clicca qui

 


Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale aprile 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy