MIDIZZIAMO IL KORG MONOTRIBE

KORG MONOTRIBE MIDI I/O BY LEMI

In questo articolo vedremo come installare il kit della LEMI (ringrazio Felice Manzo) che aggiunge le porte In  e Out e quindi le funzionalità MIDI al Korg Monotribe, la synth/groove box analogica di casa Korg, dotata di step sequencer e di una sezione di generazione sonora che comprende una batteria a 3 parti (cassa, rullante e hi-hat) e un sintetizzatore analogico monofonico ad un oscillatore, con tre classiche forme d’onda selezionabili: dente di sega, triangolare e quadra. L’installazione è estremamente semplice, dato che la Korg - del resto come altri produttori di strumenti similari – in fase di progettazione aveva già messo le mani avanti, predisponendone non solo la ricezione e l’invio di dati MIDI, ma inserendo addirittura un connettore seriale dedicato e ben accessibile. Per ulteriori informazioni sul Monotribe potete consultare la news cliccando qui.

 

Da tempo Felice Manzo della LEMI mi parlava di questo “add-on” che aveva realizzato per lo strumento in oggetto, fino a quando in Giugno, in quel del Music Italy Show di Bologna me ne ha portato uno da provare. Rispetto agli altri apparecchi analoghi di cui da tempo si parla in rete, e che compaiono in numerosi video, questo si contraddistingue per la semplicità di installazione, dato che non necessita di alcun intervento “distruttivo” sulla macchina: non dovremo fare buchi, non dovremo saldare, o apportare altre modifiche strutturali importanti, che ne comprometterebbero la garanzia. Ovvio, se dovessimo danneggiare lo strumento perché non pratici, o per mala gestio, naturale che la garanzia decadrà comunque… Quando il Monotribe è spento, e una volta tolte le eventuali batterie (pile) presenti nell’alloggiamento dedicato, basterà svitare le 4 viti che troviamo sotto i piedini in gomma del prodotto ed estrarre il fondale dello chassis, per vedere in bella mostra il connettore seriale (di colore bianco) nel quale andremo ad inserire il connettore che termina il cavetto del kit MIDI prodotto dalla LEMI. Prima di inserirlo, dovremo svitare le due viti adiacenti, di cui non avremo più bisogno, perché le sostituiremo. Inseriamo poi il connettore  e, utilizzando le viti più lunghe fornite in dotazione, procediamo al fissaggio della schedina. Ora, nel mio caso ho semplicemente fatto passare il cavo a nastro del kit attraverso la fessura tra chassis e il fondale, premurandomi di non stringere troppo la vite nell’angolo adiacente all’uscita del cavo. 

 

 

 

LE PORTE MIDI IN & OUT

Tutto qui, facile no? Bene, a questo punto, anche se le foto dicono già tutto, esternamente avremo un parallelepipedo rettangolo (8x4x2cm) nel quale su due facce opposte troveremo le porte MIDI IN e MIDI OUT. Naturalmente, ci tengo a specificarlo per chi si avvicinasse al MIDI per la prima volta: nei collegamenti MIDI non passa suono, ma esclusivamente messaggi di controllo. La porta MIDI IN ci permetterà di ricevere messaggi di controllo provenienti dalla porta MIDI OUT di una tastiera MIDI, oppure dal MIDI OUT di un’eventuale interfaccia collegata al nostro computer. La porta MIDI OUT servirà invece per inviare alla porta MIDI IN di altri strumenti MIDI compatibili, come sintetizzatori, drum machine, campionatori, o al computer i dati MIDI generati internamente dallo strumento stesso, dai suoi controlli fisici. Entriamo nel dettaglio degli eventi MIDI generabili e supportati dal KORG Monotribe.     

 

I DATI MIDI SUPPORTATI IN INGRESSO

Il KORG Monotribecome sappiamo fornisce una parte synth e tre parti drum. La parte synth, controllabile dal canale MIDI 1, supporta messaggi di nota MIDI e dalla versione 2.0 del Firmware anche la velocity che interviene sul livello VCA. Per il sintetizzatore sono inoltre controllabili via MIDI parametri quali il Pitch Bend (-7/+ 12 semitoni) e dai control change 7 e 11 il livello del VCA (volume). Abbiamo poi vari Control Change associati a parametri quali:

- LFO INTensity: Control Change 1

- LFO RATE: CC 16

- EG SHAPE: CC 80

- LFO TARGET: CC 81

- LFO MODE: CC 82

- LFO WAVE: CC 83

La batteria elettronica integrata nel Korg Monotribeè invece controllabile dal canale MIDI 10 e le sue tre parti sono assegnate alle classiche note universali del General MIDI: Cassa/C1 (36), rullante/E1 (40), hi-hat/F#1 (42). Vista l’implementazione MIDI e la presenza di un sequencer non poteva mancare la ricezione del MIDI Clock (clicca per leggere un nostro articolo a riguardo). Questo ci permette di sincronizzare lo step sequencer del Monotribealla velocità in BPM del progetto in uso nella nostra DAW, nel caso lo controllassimo da computer, oppure di un altro synth, o sequencer.   

 

 

I DATI MIDI GENERABILI ED INVIABILI DAL MIDI OUT

Sorpresa delle sorprese è stato il verificare che il Korg Monotribe genera attraverso i suoi controlli fisici dei messaggi di controllo MIDI, ma non solo. Oltre a generare da potenziometri e interruttori gli stessi control change visti sopra, tramite la porta MIDI OUT il prodotto invia esclusivamente messaggi di nota MIDI quando si suona la sua tastierina ribbon in modo Wide, mentre nelle altre due modalità Narrow e Key si riproducono oltre ai messaggi di nota anche dei messaggi di pitch bend quando si effettuano dei glide. Premendo i tasti delle parti drum “BD”, “SN” e “HH” genereremo i rispettivi messaggi di Note On e Off.  Anche lo step sequencer genera messaggi di note MIDI per tutte le parti, ivi comprese le eventuali modifiche real-time apportate dalla funzione “Active Step”.  Vengono altresì inviati messaggi di trasporto (Play e Stop) e di MIDI Clock (clicca per leggere un nostro articolo a riguardo).   

 

CONCLUSIONI

Questo sistema di “MIDIzzazione” del Korg Monotribe non è nulla di complicato da mettere in opera: un cacciavite a croce e passa la paura! I benefici sono come abbiamo visto indiscutibili per chi vuole unire al suono tipico dell’analogico la comodità del controllo digitale via MIDI: la possibilità di suonare il sintetizzatore con una vera tastiera, di sincronizzare ai BPM del progetto del nostro software DAW (Ableton Live, Steinberg Cubase, Pro Tools, Logic, Sonar, etc.) lo step sequencer integrato, e così via. Diciamoci però la verità, manca la possibilità sia di ricevere che di inviare dai rispettivi controlli fisici i messaggi di control change MIDI per la gestione del cut-off e della risonanza del filtro. Questo avrebbe comportato una modifica al concept dello strumento che vede l’implementazione dello stesso VCF dei modelli vintage MS-10 e MS-20. In sostanza, Korg preferisce evitare di controllare via MIDI questo filtro realmente analogico, in quanto perderebbe (per via della minor risoluzione) le sue peculiarità distintive, tant’è che questa “limitazione” si estende anche agli altri prodotti analogici della casa Giapponese recentemente introdotti sul mercato, anche se già predisposti di fabbrica ad essere controllati via MIDI.  Per quanto riguarda il prezzo e la disponibilità di questo optional MIDI I/O per Monotribe, non vi resta che contattare la LEMI di Torino http://lemi.org, mentre per l’acquisto del prodotto Korg dovrete rivolgervi presso un rivenditore autorizzato EKO Music Group.  

  

Monotribe è un prodotto http://www.korg.com

Korg Monotribe è distribuito in Italia dalla Eko Music Group S.P.A.: http://www.ekomusicgroup.com

Il kit per l’implementazione MIDI è invece distribuito dalla http://lemi.org

Per ulteriori info sul KORG Monotribe potete consultare la news cliccando qui

 

I CORSI TENUTI DALL'AUTORE FEDERICO SIMONAZZI ALL’ALAR’S RECORDING STUDIO

Per info sul Corso Avanzato Music & Tech: clicca qui

Per info sui Corsi dedicati ad Ableton Live

Per info sui Corsi dedicati a Steinberg Cubase

Per ulteriori informazioni su Federico Alar Simonazzi: clicca qui

Per ulteriori informazioni sui servizi dello studio: clicca qui

Pubblicato in: Tutorial, Tips & Tricks

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale aprile 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy