Numark DXM01, DXM03 e DXM06 mixer 2 canali

Numark DXM06 mixer 2 canali con effetti

Numark ha commercializzato la serie di mixer digitali per DJ a 24-bit denominata DXM. Tre sono i mixer appartenenti a questa serie, DXM01, DXM03 e DXM06, tutti con 2 canali commutabili phono/line e ingresso microfonico, dotati di crossfader digitali con funzione reverse e impostazione della dissolvenza. Ogni canale phono/line di questi mixer dispone di un equalizzatore a 3 bande, con un range di taglio/incremento che va da kill (-infinito) a +12db. Il canale ‘Mic’ dispone di equalizzatore a due bande (bassi e alti), entrambe con un range di intervento +/-15dB. Tutti i canali di questi mixer dispongono di un potenziometro per il guadagno del segnale. La sezione di preascolto dei mixer Numark serie DXM fornisce il classico potenziometro per il controllo del volume in cuffia, un fader orizzontale dalla corsa breve che ai due estremi permette il monitoraggio singolo del canale 1 o 2, consentendo a settaggi intermedi di monitorare contemporaneamente entrambi i canali phono/line. L’interruttore ‘Mode’ consentirà il passaggio veloce del monitoraggio in cuffia dai canali 1 e 2 a quello master. Nel mixer di punta, il DXM06, si aggiunge uno scatto intermedio (FX) per consentire di monitorare il segnale effettato dal multieffetto interno. Per ciascun mixer è altresì presente un limitatore di picco di tipo look-ahead sulle uscite cuffia e master. Vediamo ora di analizzare uno ad uno questi mixer. DXM01 monta un algoritmo chiamato Sub-Bass Synthesis per il ‘pompaggio’ delle basse frequenze. Operante come un enancher al contrario, ossia invece di generare degli armonici superiori ne va a generare degli inferiori sotto di un’ottava, nell’utilizzo pratico richiede particolare attenzione, dato che si rischia di saturare lo spettro basso di frequenza. Durante le prove ho infatti appurato che, con la maggior parte dei dischi, si deve rimanere ad un quarto/metà della rotazione del potenziometro ‘Sub Bass’ al fine di evitare brutti scherzi sull’impianto di diffusione.

 

Per quanto riguarda il monitoraggio visivo del segnale, il DXM01 fornisce tre led meter posizionati centralmente nella parte alta del mixer: quello centrale dedicato al monitoraggio dell’uscita master che è affiancato dai due meter a 6 led dedicati rispettivamente ai canali 1 e 2. Sopra al led meter master troviamo un altro led blu indicante l’accensione del mixer. Per quanto riguarda le connessioni sono presenti un ingresso Jack microfonico, ingresso phono, line e dado per la messa a terra di ciascun canale, uscite record e master su connettori RCA. Si segnala che l’ingresso phono può diventare di tipo line tramite un apposito interruttore che disattiva i pre RIAA e abilita la ricezione di segnali con livello di linea. Il DXM03 si differenzia dal modello base perché è fornito di un analizzatore di spettro a 12 colonne che fa bella mostra di sé nella parte alta del mixer. Questo analizzatore può essere impiegato per monitorare il segnale in uscita (Master), oppure per avere un confronto visivo diretto tra i canali 1 e 2 al fine di compensare eventuali differenze tramite eq. L’analizzatore di spettro può monitorare in 3 distinte modalità: Master, Master L/R e CH1/CH2. Il passaggio ad oltranza da una modalità all’altra è effettuabile premendo il tasto ‘Display’ posto sotto l’analizzatore. Nella prima modalità citata le 12 colonne visualizzano lo spettro del segnale in uscita, in quella Master L/R le dodici colonne si dividono in 2: 6 per monitorare il canale sinistro e 6 per quello destro del segnale master. Nella modalità CH1/CH2 6 colonne sono dedicate al canale 1 e le altre al canale 2. Le connessioni presenti nel DXM03 sono le stesse del modello descritto in precedenza. Passo ora al modello di punta della serie: il DXM06, che si differenzia dagli altri per la presenza di un multieffetto interno e dei pulsanti kill per bassi, medi e alti su ciascun canale. Il multieffetto, una volta attivato premendo ‘FX On’, è applicabile ad oltranza sui canali Mic/Aux, CH1, CH2 o Master utilizzando l’apposita levetta ‘Assign’.

 

Quando viene applicato al canale Mic/Aux fornisce i seguenti effetti: Vocoder, Tape echo, Reverb 1, Reverb 2 e distorsione. Quando invece lo si applica ai canali 1, 2 o master, l’utente disporrà degli effetti 2x copy, tape echo, echo, flanger, phaser e filter. Per passare da un effetto all’altro bisogna utilizzare l’apposita leva ‘Select’. L’utilizzatore può apportare modifiche basilari all’effetto al fine di adattarlo alle proprie esigenze; queste sono effettuabili tramite i potenziometri Rate (a manopola) e Mix (fader verticale dalla breve escursione). I parametri controllabili dai suddetti potenziometri variano in relazione all’effetto selezionato. Applicando ad esempio l’effetto Vocoder sul canale Mic/Aux, tramite il potenziometro Rate agiremo sull’intonazione. Applicando invece il filtro ai canali 1, 2, oppure al Master, muovendo il potenziometro Rate agiremo sul cut-off del filtro passa basso a 4 poli, mentre con il fader Mix controlleremo la quantità di risonanza. Tramite il pulsante retro-illuminato Tap potremo sincronizzare gli effetti alla velocità BPM desiderata. Sul fronte delle connessioni il DXM06 aggiunge agli ingressi e alle uscite presenti negli altri mixer della linea DXM un’uscita master bilanciata su connettori Jack TRS da ¼” e un ingresso line (Aux) gestibile dal canale Mic. Tutta la serie DXM è alimentata esternamente dall’alimentatore fornito in dotazione. Considerando che sono belli esteticamente e suonano bene, i tre mixer descritti possono accontentare sia le esigenze dei DJ senza troppe pretese (anche alle prime armi), sia coloro i quali non sanno dire di no a optional come l’analizzatore di spettro o gli effetti (questi ultimi, disponibili nel DXM06, sono molto validi e in linea con quelli attualmente in auge).

Pubblicato in: Strumenti per DJ, DJing

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Seguimi su Instagram

instagram federico simonazzi alarmusic

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Seguimi su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2020. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta

Privacy Policy

Cookie Policy