RETRO INSTRUMENTS STA-LEVEL GOLD EDITION MATCHED PAIR

Retro Instruments Sta-Level Gold Edition Matched Pair all'Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico

Lo Sta-Level della Retro Instruments disponibile in configurazione stereo matched pair all’Alar’s Recording Studio è una replica del leggendario compressore/limiter omonimo prodotto nel 1956 dalla Gates Radio Company ed usatissimo negli anni ’60 per definire e contraddistinguere il suono delle hit radiofoniche pop, per comprimere e contenere il segnale audio in ambiente broadcast. Seppur non riconosciuto dalla massa come compressore per la registrazione e produzione musicale (forse perché non ancora diffuso come plug-in… scusate la battuta) e più celebre in America rispetto all’Europa, gli addetti ai lavori ben conoscono le proprietà uniche di questo processore di dinamica, in particolar modo apprezzabile quando applicato sulle tracce di chitarra e voce, per dare colore a bassi, synth, e, nelle recenti versioni in configurazione stereo, per amalgamare bus, stem, o intervenire sull’intero mix nella fase di mastering. Giusto per darvi un’idea del calibro dello strumento di cui vi sto parlando, vi basti pensare che venne impiegato dalla sound engineer Sylvia Massy sulla voce di Johnny Cash durante le registrazioni e il mixaggio dell’82° album di questo artista che ha lasciato il segno nella storia musicale, ma non solo. Si trattava del secondo album della saga American Recording, prodotto da Rick Rubin ed intitolato  “Unchained”, premiato con il Grammy nella categoria Best Country Album nel 1997.

Robusto come un carrarmato con la sua scocca in ferro dall’ingombro di 3 unità rack, ma profondo solo poco più di 20cm, con pannello frontale ribaltabile per il comodo accesso all’elettronica, STA-Level basa il suo successo sulla fusione di elementi quali la semplicità d’uso e il carattere distintivo estremamente musicale grazie alla non linearità delle fasi di attacco e rilascio e alla circuitazione curata nei minimi particolari. Sin dalla primissima versione di questo compressore basato sulle valvole a doppio triodo 6386, la quale venne prodotta un paio d’anni prima rispetto allo STA-Level dalla General Electric e conosciuta con il nome di Uni-Level, veniva impiegato un innovativo circuito di rilascio controllato dal segnale stesso al quale si doveva la particolare assenza di artefatti pur schiacciando fino a 30dB di riduzione di gain. Nella ri-edizione a cura della Retro oltre al contenimento del cosiddetto effetto pumping, vi è anche una miglior resistenza alla distorsione, con una compressione capace di arrivare fino a -40dB.

FOTO GALLERY RETRO INSTRUMENTS STA-LEVEL GOLD EDITION MATCHED PAIR

A 50 anni di distanza, nel 2006, Phil Moore presenta al mercato la sua versione rinnovata dello Sta-Level -  da sempre il suo compressore valvolare preferito - con la quale inaugura il catalogo della sua nuova azienda con sede in quel di Modesto, California, USA, che porta il nome di Retro Instruments. Moore si prefigge di realizzare cloni di storici processori di segnale audio valvolari aggiornandoli e migliorandoli implementando nuove e moderne tecnologie senza lesinare nella circuitazione, assemblandoli direttamente a mano negli States. Il Retro Instruments Gold Edition Sta-Level prodotto da Phil Moore abbandona le originali 6386 (disponibili eventualmente su richiesta, o installabili dall’utente), per integrare le più comunemente reperibili valvole 6BJ6, senza influire sul sound dello strumento originale, anzi… Tra le altre novità e ottimizzazioni nella versione prodotta dalla Retro, cioè quella disponibile in configurazione matched pair qui all’Alar’s Recording Studio, vi è il bilanciamento automatico delle valvole senza l’impiego di strumenti di analisi, stadi di ingresso ed uscita  bilanciati da trasformatorisu connettori XLR, condensatori di alta qualità accoppiati e assemblati a mano, e la possibilità di linkare due unità per operare in modalità stereofonica. Il tutto per un miglior rapporto segnale rumore e in linea con le richieste dell’attuale moderno mercato della produzione musicale.

Per il resto, come nella versione originale, abbiamo un pannello frontale in pieno stile vintage, con pochi ed essenziali controlli. Partendo da sinistra, troviamo il potenziometro rotativo “INPUT” dal diametro di 3,5cm che agisce sul volume del segnale in ingresso seguito da un potenziometro a tre scatti denominato “MODE”, non presente nella versione originale (i settaggi erano interni), a mezzo del quale decidere il tipo di compressione applicabile tra: Single, che corrisponde ad attacco e rilascio come da indole valvolare, cioè lenta e costante; Double,quella identificativa dello Sta-Level,che vede l’attacco e il rilascio del compressore seguire la dinamica della forma d’onda del segnale in ingresso, quindi operare con trasparenza, nel rispetto della dinamica originale, pur comprimendo e incrementandone il volume in uscita; Triple, modalità emulante il comportamento dei Fairchild, con una compressione dall’attacco rapido e un rilascio che segue l’andamento dinamico del segnale originale. Sotto “Mode” troviamo il selettore “RECOVERY TIME” a 6 scatti utile a raffinare il tempo di rilascio impostato in precedenza. Al centro fa bella mostra di se l’ampio VU Meter con escursione da 6cm, che mostra la riduzione di volume (gain reduction) applicata dall’intervento di compressione. Seguono interruttore e lampadina di colore rosso, per segnalare l’accensione, e il potenziometro, sempre da 3,5cm di diametro, per la regolazione del volume di uscita (guadagno post compressione). 

Suggestivo il retro dello strumento che, come potete vedere voi stessi dalle foto a corredo dell’articolo, mette in bella mostra le valvole. Qui sono disponibili l’ingresso e l’uscita XLR, e il connettore RCA “Couple” per lo stereo link. Le ben 8 valvole usate nel circuito del Retro Instruments Sta-Level Gold Edition sono le seguenti: 2 del modello 6BJ6, 12AT7, 2 del modello 6V6GT, 6AL5, OB2 e 5Y3. All’Alar’s Recording Studio troverete installata una versione “Matched Pair” del Retro Instruments Sta-Level Gold Edition, che consiste in due unità perfettamente calibrate per operare in stereo alle quali si andrà a collegare un pannellino da un’unità rack dotato di un interruttore per l’attivazione/disattivazione della funzione “Stereo Link” dal retro del quale partiranno i due cavi con connettori RCA da collegare alla presa Couple dei compressori.   

Difficile fare paragoni con altri compressori presenti in commercio, moderni o vintage, la riduzione di volume in assenza di artefatti e l’incremento di guadagno successivo alla stessa lascerà di stucco molti. Ad un primo utilizzo fino ai -20dB di compressione qualcuno potrebbe addirittura chiedersi se il prodotto stia comprimendo o meno. Silenzioso e dal suono vintage ma aperto, Retro Instruments Sta-Level Gold Edition è disponibile per i clienti dell’Alar’s Recording Studio sia come compressore per il tracking, sia nelle fasi di mixaggio e mastering. Anche gli allievi del Corso Avanzato Music & Tech (clicca per info) potranno sperimentare e provare durante le sessioni questa e altre prestigiose attrezzature audio di alto livello presenti presso il nostro studio.  

Sito Web Produttore: http://www.retroinstruments.com  

SERVIZI & CORSI DELL'ALAR’S RECORDING STUDIO

CBCM

Per info sul Corso Base Computer Music: clicca qui
Per info sul Corso Avanzato Music & Tech: clicca qui
Per info sui Corsi dedicati ad Ableton Live
Per info sui Corsi dedicati a Steinberg Cubase
Per info sui Corsi Individuali in Studio di Registrazione o via Internet
Per informazioni sui servizi dello studio: clicca qui




Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

cbcm ottobre 2018

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2018. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta la
Privacy Policy