I DEVICE iOS IN CAMPO MUSICALE, RECORDING, DJing: 2A PARTE

I DEVICE iOS IN CAMPO MUSICALE, RECORDING, DJing: 2A PARTE HARDWARE - NELLA FOTO AKAI PROFESSIONAL MPKmini con iPhone 5s

Con il nuovo connettore Lightning, Apple sembra aver trovato una soluzione definitiva alle esigenze di interfacciamento e collegamento con altri hardware. Come vedremo, i device iOS recenti, quindi iPhone 5, gli iPad, inclusi iPad Air e iPad mini sono compatibili con praticamente tutti gli ultimi e più recenti hardware e dock a 30pin utilizzando l’apposito adattatore Apple da 30pin a lightning. Al contempo, specie nel campo dell’hardware pro e prosumer vedremo che il concetto di “dock station” sta via via lasciando spazio al più pratico collegamento via cavo, all’USB. Ma andiamo a vedere nel dettaglio.

 

OCCHIO AL CONNETTORE…

L’adattatore ufficiale da 30pin a lightning della Apple permette ai nuovi device iOS di essere utilizzati con pressoché la totalità di hardware realizzati nel recente passato anche se dotati del connettore “a pettine” 30-pin. L’unico ostacolo allo scopo potrebbe essere dovuto ad un limite “fisico”, all’impossibilità quindi di interporre il suddetto adattatore tra la presa a 30pin del dock hardware e il device iOS dotato di connettore lightning. Per questo motivo le aziende produttrici di hardware stanno eliminando i prodotti a “guscio”, quei prodotti che chiudevano iPhone, iPod Touch, o l’iPad su tutti i lati, andando a prediligere soluzioni “libere” come un semplice cavo e un altrettanto basilare scomparto per l’appoggio del device. A proposito, le aziende del gruppo InMusic, tra cui Numark, Akai Professional e Alesis hanno adottato questa politica nei prodotti presentati recentemente al mercato, vedi iDJ Live II, Mixdeck Quad e l’iDJPRO (clicca per info). Quest’ultimo, grazie ad uno sportellino che può rimanere aperto, consente di utilizzare gli iPad prodotti successivamente alla sua commercializzazione, come quelli dalla 4a generazione e gli iPad mini inserendo semplicemente l’adattatore Apple da 30pin (connettore di cui iDJ Pro è dotato) a lightning. Lo stesso vale per la SynthStation 49 che ha uno slot con una “cornice” aperta su due lati, e per la nuova MPC Element (clicca per info) prodotto compatibile PC, MAC e iPad, che sostituisce la precedente MPC FLY basata sul design a guscio. Di recente, a questa politica si sono via via adattate anche altre aziende quali Pioneer (DDJ-WeGo-2), Reloop con il suo  BeatPad e Native Instruments (nuovi Traktor Kontrol  S2 e S4 MKII, clicca per info).

 

Click to enlarge image akai-professional-mpc-element-ipad-impc.jpg

MPC Element collegata via USB/Camerca connection kit all'iPad dove è installata l'app iMPC

 

 

COMPATIBILITÀ AUDIO/MIDI USB

Quanto illustrato in precedenza deve farci ricordare che i device iOS dalla versione 4.2 del loro sistema operativo sono compatibili con MIDI controller USB esterni e dalla release 6 anche con interfacce audio multi-canale. Questo significa che, mediante l’impiego di app e hardware dedicati, potremo effettuare registrazioni audio multi-traccia (più tracce separate in contemporanea), oppure riprodurre canali o tracce differenti attraverso uscite separate. Da qui l’introduzione del preascolto (master out e uscita cuffia separati) in molte applicazioni di mixaggio DJ. Pertanto, potremo collegare qualsivoglia hardware audio/MIDI USB al nostro iPhone, iPod Touch e iPad (air e mini compresi) a patto che sia Core MIDI e/o Core Audio Compliant. Ad esempio, tra le interfacce audio multicanale compatibili con iOS segnalo: con 4 ingressi (mic/line/HiZ) e 4 uscite le AKAI EIE (quella rossa, NON la versione PRO) e Alesis IO4, con 16 ingressi (solo line) e 2 uscite il Cymatic Audio LR-16, le Apogee Duet e Quartet (rispettivamente a 2 e 4 I/O). Naturalmente le app devono esser predisposte (vedi capitolo dedicato). Nel caso utilizzassimo una tastiera o un MIDI controller “puri” (ad esempio un’Alesis QX49, o una MPKmini dell’AKAI Pro), cioè senza connessioni audio integrate, il collegamento all’impianto audio andrà effettuato attraverso un cavo ad “Y”, che ad un estremità avrà un connettore mini-jack da 1/8” stereo (TRS) da collegare alla presa per gli auricolari degli iPhone, iPod touch, o iPad, mentre al termine delle due diramazioni (canale destro e sinistro) potrà disporre dei connettori a voi utili: RCA, oppure Jack da 1/4”. Per informazioni sulle connessioni vi suggerisco la lettura di un mio articolo dedicato: clicca qui. In assenza di un impianto audio, ciò che suoneremo sarà comunque ascoltabile tramite l’altoparlante integrato nei device iOS. Come accennato in precedenza, i device iOS non hanno una porta USB, ma connettori a 30-pin oppure lightning, per questo motivo per collegare gli hardware USB esterni dovremo dotarci dell’apposito cavo, del Camera Connection Kit o del Lightning to USB Camera Adapter prodotti dalla Apple. Diffidate sempre dagli adattatori non ufficiali senza averli prima testati direttamente.   

 

 

ALIMENTAZIONE DELLE PERIFERICHE USB

Obbligatorio segnalare che iPhone, iPod Touch, iPad, iPad Air e iPad mini non sono spesso in grado di alimentare stabilmente via USB un hardware (MIDI Controller o interfaccia audio) ad essi collegati. Per questo motivo si consiglia sempre di interporre un HUB USB alimentato da corrente tra l’hardware audio/MIDI e il Camera Connection Kit, o il Lightning to USB Camera. Alcuni hardware USB più recenti collegati alle ultime versioni di iPad (dal 3 in poi), o iPhone (dal 5 in poi) riescono comunque a funzionare anche senza corrente esterna. A proposito ve ne cito alcuni: Alesis QX49(e tutte le tastiere della serie Q e QX), Akai PRO MPC Element (clicca per info) e MPKmini, Korg microKey 25 (SOLO la versione a 25 tasti, clicca per info), Novation Launchpad mini (clicca per info). Il mio consiglio in caso di utilizzo prolungato o “serio” è di usare comunque un hub USB alimentato. Non dimentichiamoci che alcuni hardware audio e MIDI USB – se predisposti - possono essere alimentati direttamente da corrente tramite appositi adattatori e/o funzionare a pile; in questi casi non è necessario l’hub alimentato.

 

CONCLUSIONI

Dall’avvento del connettore lightning, le incompatibilità e le difficoltà nel far riconoscere l’hardware MIDI al nostro device iOS sono ormai lontani ricordi. A parte l’ingombro, il pettine a 30 pin poteva dare problemi di connessione ai meno accorti, visto che, non inserendo adeguatamente il device nel pettine a 30pin della dock station, si potevano originare dei malfunzionamenti dovuti alla mancanza del contatto di alcuni pin; questi rendevano necessari riavvi e reset del device iOS, collegamenti e scollegamenti. Con il nuovo connettore lightning ciò non si verifica. Da questo articolo si può evincere che ormai non esiste più un confine netto tra hardware, intesi come MIDI controller e schede audio USB, per device iOS e hardware per computer. Nella terza parte di questa guida nel mondo dei device iOS negli ambiti DJ, audio e musicale affronto con esempi pratici uno degli argomenti più spinosi: la mappatura e il controllo remoto via MIDI delle applicazioni. Clicca qui per leggere l’articolo.

 

ALTRI ARTICOLI E TUTORIAL SUL MONDO DEI DEVICE IOS E LE APP

OTTIMIZZARE iOS: clicca qui

HARDWARE, TASTIERE MIDI USB E DOCK PER iPAD e iPHONE: clicca qui

INTEGRAZIONE CONTROLLER & APP iOS, MAPPATURA E MIDI LEARN: clicca qui

iOS E IL WIRELESS: BLUETOOH, AIRPORT, WI-FI, WIST, ETC. 

 

News e Recensioni sul mondo delle app musicali per iOS: clicca qui

 

Articoli utili per eventuali approfondimenti:

Connessioni audio analogiche e digitali: clicca qui

Periferiche audio MIDI USB in campo audio: clicca qui

 

Vai all’indice dei tutorial/speciali dedicati al mondo iOS: clicca qui

 

L’AUTORE FEDERICO SIMONAZZI A.K.A. ALAR

Federico Alar Simonazzi - Alar's Recording Studio - Parma - Italy Esperienza ventennale nel campo del DJing, del MIDI, del sound design e dell'audio, specializzato nel problem solving e nelle applicazioni complesse di reti MIDI e audio che vedono coinvolti device hardware e applicativi multipli, dal palco allo studio di registrazione, da ormai 10 anni segue per la EKO MUSIC GROUP S.P.A. il supporto tecnico di strumenti hardware e software prodotti da importanti produttori internazionali, come AKAI ProfessionalNumarkAlesisKorg, collaborando altresì nelle fasi di sviluppo e Beta test. In Italia, sempre per la EKO, partecipa alla realizzazione della linea di microfoni da studio di registrazione ed accessori dedicati "Fidelity" e segue il supporto tecnico iOS per le app Korg. L’Alar’s Recording Studio di Simonazzi Federico è stata la prima struttura in Italia a realizzare un corso di Ableton Live nel 2002/2003, producendo altresì vari video didattici, di cui una serie inclusa in un’iniziativa discografica prodotta nel dalla Time Records nel 2008. Redattore di articoli tecnici per riviste e siti web, Docente Certificato Steinberg e Digidesign Pro Tools Operator, nonché fonico e producer per ulteriori informazioni su Federico Simonazzi puoi visitare la pagina web dedicata cliccando qui.

 

Per informazioni sui Corsi di Computer Music & DJing:

http://www.alarrecordingstudio.com/corsi.shtml  

Pubblicato in: Tutorial, Tips & Tricks

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Amazon Music

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2020. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta

Privacy Policy

Cookie Policy