NUOVO APPLE MAC OS LION 10.7: INCOMPATIBILITÀ DI PRIMO PELO

NUOVO APPLE MAC OS LION 10.7

Nessun allarmismo, ma come sempre accade quando arriva un nuovo sistema operativo, anche per il nuovo Lion di casa Apple si preannunciano incompatibilità e/o instabilità dopo i primi test da parte delle software house. Pertanto sconsigliamo vivamente a tutti i possessori di computer Apple Mac di effettuare l’upgrade  dell’OS, almeno fino a quando si potranno avere certezze sulla compatibilità e stabilità delle applicazioni (sequencer, plug-in, ecc..) utilizzate.

 

In realtà, molti professionisti sanno benissimo, oppure lo hanno imparato a proprie spese,  che non bisogna mai fare la corsa all’upgrade, e che particolare attenzione va prestata anche ai semplici update. Prima di procedere all’aggiornamento di software, plug-in e soprattutto dei sistemi operativi dovremo quindi verificare la piena compatibilità tra i vari strumenti software, driver e hardware installati sul computer. Tutto ciò ci evita di restare “a piedi” prima di una sessione in studio, o peggio ancora prima di una serata dal vivo. Prima di un aggiornamento, se proprio vogliamo essere i primi ad installare la novità, facciamo eventualmente dei back-up del disco di sistema, oppure una partizione, o aggiungiamo un disco addizionale dove installare il nuovo OS, in modo tale  da essere comunque sempre operativi in caso di malfunzionamenti, o incompatibilità.

 

Anche se non riguarda Lion, colgo comunque l’occasione per un’altra importante segnalazione che riguarda il semplice aggiornamento dell’OS Leopard alla recente versione 10.6.8, la quale può creare problemi con alcune schede audio. Ad esempio, la Avid ha allertato tutti i possessori del sistema  ProTools HD Native a non aggiornare l’OS Apple, per evitare possibili errori fatali (Kernel Panics). Per quanto riguarda invece ProTools HD, installato l’aggiornamento MacOS 10.6.8, al primo lancio del software ProTools vi verrà suggerito con un simpatico pop-up “Critical Update” di aggiornare software ProTools.

 

Riguardo MacOS Lion 10.7 a seguire troverete un riassunto di quanto ad oggi segnalano le principali software house che sviluppano applicazioni software dedicate al musicale (DJ, Computer Music, audio editing) per l’ambiente Apple Mac. Non sono ancora disponibili informazioni precise riguardo alla compatibilità con l’hardware di terze parti, in quanto le schede audio, i controller, le interfacce, ecc. devono per forza di cose essere testate una volta che i software raggiungono un buon grado di stabilità, altrimenti ogni eventuale test si limiterebbe al solo uso con i software di base della Apple, come iTunes, pertanto non sarebbe per nulla affidabile. I produttori di software e hardware invitano a NON installare il nuovo MacOS Lion 10.7, almeno fino a quando non ne garantiranno la funzionalità.

 

SERATO

Dall’headquarter Neozelandese sono partiti due post sui social network ufficiali della Serato, rispettivamente dedicati ad ITCH e Scratch Live (SSL), i software di punta della software house: il primo fornito in dotazione con vari controller professionali (Numark V7, NS6, NS7FX, Novation TWITCH, Allen & Heath Xone:DX, Denon DJ DN-HC5000, Pioneer DDJ-S1, Vestax VCI-300 e VFX-1 - FX Controller) il secondo con i sistemi hardware USB della Rane, l’SL2, SL4 e il mixer TTM 57SL. Per entrambi i software si comunica che l’OS Lion appena rilasciato non sarà supportato e che l’ultima versione compatibile per la piattaforma Mac è l’OS 10.6.8.  Per quanto riguarda ITCH, dopo i primi test con la versione Beta di Lion si verificano dei problemi di riconoscimento dell’hardware una volta che il computer entra in modalità sleep e quando si scollega il cavo USB dell’hardware di ITCH il sistema potrebbe piantarsi. Per ciò che concerne Scratch Live si segnalano invece l’impossibilità di installazione dei driver hardware Core Audio della RANE, possibili blocchi di sistema e dell’interfaccia grafica del software quando il computer entra in sleep mode, oltre a possibili crash di sistema quando si utilizza la funzione “Relocate Lost Files”. Con le versioni  2.2 e 2.2.2 di Scratch Live installate su MacOS Lion, il mixer TTM 57SL non viene riconosciuto (classico messaggio hardware disconnected). Questo problema verrà risolto nella versione 2.3 di SSL, per la quale non è ancora stata annunciata una data di realizzo, ma che comunque sembra imminente.      

 

Per seguire lo sviluppo della compatibilità di ITCH con l’OS Lion 10.7:

http://serato.com/forum/discussion/480877

 

Per Scratch Live invece cliccate questo link:

http://serato.com/forum/discussion/480813

 

 

NATIVE INSTRUMENTS

L’azienda Tedesca segnala che in seguito ai recenti test con Lion si è scoperto che le versioni a 64-bit dei software N.I. si piantano, sia quando vengono aperti come plug-in, che in modalità stand-alone. La causa di questo problema è stata identificata e verrà pertanto risolta nei prossimi aggiornamenti, che sono indicativamente previsti per il prossimo Settembre. Gli utenti possono comunque utilizzare nel frattempo le versioni a 32-bit, oppure attendere prima di installare il nuovo OS di casa Apple. Per gli utenti di Traktor e Kore ricordiamo che questi prodotti operano solo a 32-bit, pertanto non sono affetti da questa problematica. 

Per restare aggiornati:

http://www.native-instruments.com

 


ABLETON

Il software Live durante i test con Lion si è più volte “impallato” inviando messaggi MIDI in uscita sia verso hardware esterni, sia tramite il bus interno IAC.  Il team della Ableton sta già lavorando alla soluzione di questo problema per il prossimo update del software Live, e nel frattempo sconsiglia vivamente il passaggio al sistema operativo MacOs Lion.  Altra segnalazione importante da parte della Ableton riguarda la cartella /Users/Library, che Apple ha nascosto nel nuovo OS. Questo potrebbe non riguardare tutti gli utenti, ma per chi volesse accedere a detta cartella in modo diretto basterà mantenere premuto il tasto “Option/ALT” e selezionare “Go To Library” nel menù GO di Finder.

 

Per ulteriori info:

http://www.ableton.com

 

 

STEINBERG

Non è stata ancora resa disponibile la lista dei software Steinberg compatibili con il nuovo OS della Apple. Steinberg invita l’utenza a non aggiornare MacOS almeno fino a quando non verranno resi noti i risultati dei test di compatibilità.

 

Per una lista dei software Steinberg compatibili con MacOS Lion:

https://www.steinberg.net

 

CONCLUSIONI

Come sempre ogni nuovo sistema operativo porta dei benefici, consente di sfruttare al meglio le potenzialità degli hardware, dei software, delle CPU e delle RAM più recenti, ma al contempo necessita di numerosi test su ampia scala per poter diventare affidabile, specie per chi con il computer ci lavora seriamente. Pertanto, sono fiducioso e credo che MacOS Lion dovrebbe affermarsi come un ottimo sistema operativo, rodato, stabile e supportato dai vari produttori hardware e software prima della fine del 2011. Ricordiamoci sempre che in una D.A.W. (Digital Audio Workstation), termine gergale con il quale si identificano i computer per fare musica, i vari strumenti hardware e software devono essere tra di loro compatibili. Per quanto riguarda i sistemi operativi, non limitiamoci quindi ai soli software principali, ma verifichiamo la compatibilità anche con eventuali driver e con i singoli plug-in installati; non sarebbe bello aprire una sessione di ProTools, Logic, o Cubase e accorgerci che il tal plug-in (magari importante per il progetto) non è più attivo perché incompatibile. Per questo nell’introduzione all’articolo citavo come palliativo l’installazione del nuovo OS su altro disco, il back-up, ecc.. A tutti i professionisti rinnovo l’invito a non installare subito i sistemi operativi, o gli aggiornamenti  appena vengono rilasciati, almeno che non ci siano delle ragioni precise dettate dalle reali esigenze e non dalla corsa al nuovo, o dal “sentito dire”.

 

Per ulteriori informazioni sul sistema operativo MacOS Lion 10.7:

http://www.apple.com/it/macosx

Pubblicato in: Tutorial, Tips & Tricks

Lascia un commento

Per info e domande su questo articolo: NON telefonare, NON inviare e-mail. Usa il campo commenti a seguire.



Articoli correlati (da tag)

Sonarworks Reference

sonarworks adv speaker correction

Cubase - Ableton Live - Logic

corso produzione musicale settembre 2019

LOOP, SAMPLES & PLUG-IN

Segui il Titolare su LinkedIn

linkedin-federico-simonazzi-alar

SEGUICI SU FACEBOOK

DAL NOSTRO YOUTUBE

Strumenti per DJ e Producer

adv akai professional midi controller eko

Banner Pubblicitario AdSense

SEGUICI SU TWITTER

Vai all'inizio della pagina

Copyright 1999-2019. All Rights Reserved, Tutti i Diritti Riservati.

Alar's Recording Studio di Simonazzi Federico - Parma - Italy - P.IVA 02115850345

Professionista di cui alla Legge n°4 del 14 gennaio 2013 pubblicata nella GU del 26/01/2013

Produzione/Informazione/Insegnamento in ambito musicale

Our Mission: To spread new technologies in DJs and Musicians Wor(l)ds

Tel/Fax +39 0521258446 - e-mail: studio@alarmusic.com - Web Site: http://www.alarmusic.com

www.corsidj.com - www.corsoabletonlive.com - www.studiodiregistrazione.info - www.studiodiregistrazione.pro

Il materiale presente in questo sito non può essere copiato, duplicato, venduto, o utilizzato in altri documenti, prodotti, ecc.

This material may not be sold, duplicated on other websites, incorporated in commercial documents or products, or used for promotional purposes.

Nel nostro sito troverai annunci pubblicitari e/o link pubblicati da terzi, con i quali NON abbiamo nessun rapporto di partnership diretta e/o controllo sugli annunci pubblicati.

Pertanto, quando accedi a siti esterni tramite link, o banner qui pubblicati, noi NON siamo responsabili del contenuto e/o dei servizi, o prodotti da essi offerti.

Per ulteriori informazioni consulta

Privacy Policy

Cookie Policy